Rotatorie e sensi unici: cambia la viabilità a L’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2709

L’AQUILA. Saranno avviati domani, 21 novembre, i lavori per la realizzazione di due rotatorie che verranno allestite lungo la statale 80, in corrispondenza degli attuali incroci semaforici di via Madonna di Pettino e di via Alessandro Manzoni-ospedale San Salvatore.


I lavori sono curati dal Provveditorato alle Opere pubbliche di Abruzzo, Lazio e Sardegna, in collaborazione con i Lavori pubblici e la polizia municipale del Comune dell'Aquila.
Tali interventi rientrano nell'ambito del piano di emergenza per la mobilità.
Considerato l'inevitabile impatto sulla già delicata situazione del traffico nell'area interessata, il servizio Opere pubbliche e il comando di polizia municipale hanno invitato tutti gli utenti della strada a prestare la massima attenzione alla nuova segnaletica presente nella zona ed agli ordini impartiti dagli organi di polizia stradale.
Saranno attuate delle modifiche alla circolazione, che consisteranno, in particolare, nella realizzazione di un doppio anello viario a senso unico, con limite di velocità di 30 chilometri orari.
Il primo anello a senso unico sarà costituito da: Via Madonna di Pettino (a salire dalla SS 80), Via della Comunità Europea (direzione Cansatessa), Via Manzoni (a scendere), SS 80 (dall'incrocio dell'Ospedale verso L'Aquila).
Pertanto, i veicoli in uscita dalla città e diretti verso Teramo, Ospedale/Guardia di Finanza e polo scolastico di Via Ficara dovranno necessariamente svoltare a destra su Via Madonna di Pettino e percorrere l'anello in senso antiorario per poi reimmettersi sulla SS 80 (in tutte le direzioni).
Il secondo anello a senso unico sarà formato dalla SS 80 (direzione L'Aquila), Via dei Medici (dalla SS 80 a Via Ficara), Via Ficara (direzione Ospedale), rampa di raccordo con la SS 80.
Il comando dei vigili urbani confida nel senso di collaborazione della cittadinanza, nella convinzione che, a lavori ultimati, la viabilità nell'area interessata non potrà che risultare più fluida e sicura per tutti.

MODIFICHE AL TORRIONE E A SANT'ANTONIO

L'AQUILA. Da venerdì 20 novembre saranno operative numerose modifiche alla circolazione nel quartiere del Torrione e altre variazioni al transito saranno istituite nei prossimi giorni nella zona di Sant'Antonio.
E' quanto prevedono due ordinanze firmate dal sindaco Massimo Cialente e predisposte, rispettivamente, dal comando di polizia municipale e dal servizio Opere pubbliche.
In particolare, al Torrione, da domani entreranno in vigore le seguenti disposizioni.
1) In via Edoardo Scarfoglio: istituzione del senso unico di marcia nel tratto di strada compreso tra l'innesto di via Colle Sapone e l'incrocio con via Ignazio Silone nella medesima direzione (a salire); istituzione di spazi per la sosta sul lato destro a salire fino all'incrocio con via Fiore Paris con l'allestimento di parcheggi su entrambi i lati fino all'incrocio di via Silone; arrivati all'incrocio con via Federici (a scendere), sarà obbligatorio girare a destra.
2) In via Fiore Paris: senso unico di marcia da via Scarfoglio a viale Alcide De Gasperi e istituzione, all'incrocio con viale De Gasperi, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza.
3) In via Galiani: istituzione, all'incrocio con via Paris, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con la direzione obbligatoria a destra.
4) In via Meis: istituzione, agli incroci con via Scarfoglio, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con direzione obbligatoria a sinistra.
5) In via Vastarini Cresi: istituzione, all'incrocio con via Scarfoglio, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con direzione obbligatoria a destra.
6) In via Filippi Spaventa: istituzione, all'incrocio con via Scarfoglio, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con direzione obbligatoria a destra.
7) In Federici: istituzione, all'incrocio con via Scarfoglio, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con le direzioni consentite diritto e a sinistra.
8) In via Ignazio Silone: istituzione, all'incrocio con via Scarfoglio, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con direzioni consentite diritto e a destra.
9) In via De Lollis: istituzione del senso unico di marcia dalla parte alta della stessa alla parte bassa; istituzione di aree per la sosta sul lato destro nel senso di marcia; istituzione dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza all'innesto via Scarfoglio, con la direzione obbligatoria a sinistra.
10) In via Volta: istituzione, all'incrocio con via Ettore Moschino, della direzione obbligatoria diritto; realizzazione di parcheggi sul lato destro, in direzione della stessa via Moschino; allestimento, all'incrocio con via Cardinale Mazzarino, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza per la svolta a sinistra.
11) In via Cardinale Mazzarino: istituzione del senso unico di marcia nel tratto di strada compreso tra l'innesto di via Volta e l'incrocio di viale De Gasperi, nella medesima direzione (a scendere); realizzazione di un percorso pedonale sul lato sinistro, nel tratto di strada compreso tra via Volta e via Lely; istituzione di stalli di sosta nel tratto compreso tra via Trecco e via Urbani, su entrambi i lati della stessa.
12) In via Ettore Moschino: istituzione del senso unico di marcia nel tratto di strada compreso tra l'innesto di via Cardinale Mazzarino e l'incrocio con viale De Gasperi, nella medesima direzione (a salire); all'incrocio con via Lely sarà possibile procedere solo diritto e sinistra; nel tratto compreso tra l'incrocio di via Lely e viale De Gasperi saranno ricavati parcheggi sul lato destro, nella medesima direzione (a salire); all'incrocio con viale De Gasperi, obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con direzione consentita a destra; all'incrocio con via Volta (a scendere), obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con le direzioni consentite destra e sinistra.
13) In via Lely: istituzione del senso unico di marcia dall'innesto di viale De Gasperi e l'incrocio di via Cardinale Mazzarino, nella medesima direzione; all'incrocio con via Moschino, obbligo di fermarsi e dare la precedenza con le direzioni consentite diritto e a destra; all'incrocio con via Cardinale Mazzarino, obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con la direzione consentita a sinistra; realizzazione di aree di sosta su entrambi i lati della strada nel tratto tra l'incrocio di via Ettore Moschino e l'incrocio di Via Cardinale Mazzarino.
14) In via Trecco: istituzione, all'incrocio con via Cardinale Mazzarino, dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con le direzioni consentite diritto e destra.
15) Sulla via di accesso al piazzale San Pio X: istituzione, all'incrocio con via Cardinale Mazzarino dell'obbligo di fermarsi e dare la precedenza, con l'obbligo di andare diritti; all'incrocio con via Trecco, obbligo di fermarsi e dare la precedenza.
16) In via Urbani: istituzione del senso unico di marcia nel tratto di strada compreso tra via Cardinale Mazzarino e viale De Gasperi, nella medesima direzione; allestimento di parcheggi su entrambi i lati della strada nel tratto in questione; all'incrocio con viale De Gasperi, obbligo di fermarsi e dare la precedenza.
L'ordinanza è stata adottata per via della necessità di razionalizzare la circolazione nella zona in questione, dove sono aumentati gli uffici, le scuole e le infrastrutture viarie e in considerazione del fatto che, comunque, vi sono ancora delle strade che, per le loro dimensioni, sono da considerarsi al limite per la percorrenza in sicurezza a doppio senso di marcia. L'obiettivo del provvedimento, inoltre, è di provvedere alla realizzazione di nuovi parcheggi.

Per quanto riguarda il quartiere Sant'Antonio, è stata decisa l'istituzione di un senso unico di marcia su via dei Farnesi, con direzione da via Fonte Burri a via Salaria Antica Est, con allestimento di aree per la sosta. Anche in questo caso, l'atto ha inteso rendere più fluido il traffico, destinato ad aumentare con la progressiva apertura del complesso degli alloggi antisismici del progetto C.A.S.E..

RIAPERTA LA STRADA PROVINCIALE 38 PE LE ROCCHE

È tornato a scorrere stamattina il traffico sulla Strada provinciale 38 “Nuova Vestina “ che conduce a Rocca di Mezzo. L'arteria era stata chiusa dopo il sisma del 6 aprile, per mettere in sicurezza la parete rocciosa, in parte ceduta.
Durante l'interruzione, il traffico era stato dirottato sulla Strada regionale 5 bis. La riapertura della SP 38 consente di accorciare i tempi per raggiungere Rocca di Mezzo e i comuni limitrofi.
I lavori, effettuati in soli 45 giorni, hanno interessato due chilometri di parete, dove è stata installata una rete metallica paramassi, con funi in acciaio.
Costo dell'intervento, realizzato dalla ditta Zappa Benedetto di Latina, circa 1 milione 800mila euro, fondi messi a disposizione della provincia dalla Protezione Civile
La riapertura della strada è avvenuta questa mattina nel corso di una cerimonia a cui erano presenti la presidente della Provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane, l'assessore provinciale alla viabilità Pio Alleva, i sindaci di Rocca di Mezzo, Rocca di Cambio e Ocre, i dirigenti e funzionari del settore Viabilità.
«Una strada strategica- ha commentato la presidente Pezzopane- per collegare L'Aquila alle Rocche. Ci sono molti aquilani sfollati che vivono qui e che devono raggiungere il capoluogo ogni giorno, chiaramente adesso i tempi si accorciano. Inoltre siamo alla vigilia della riapertura della stagione sciistica, dunque l'importanza del collegamento con Rocca di Mezzo e gli altri comuni limitrofi era assolutamente necessario».
«Abbiamo fatto di tutto per riaprire in breve tempo la strada, di cui tutti comprendono l'importanza- ha commentato l'assessore Pio Alleva- Un ringraziamento alla ditta che ha fatto il possibile e anche alla mia struttura, che si è messa completamente a disposizione».


20/11/2009 15.18