Approvata messa in sicurezza di Castello Gizzi, Palazzo de Pompeis

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

949

TORRE DE’ PASSERI. Buone notizie sul fronte dei monumenti colpiti dal sisma del 6 aprile.

La giunta Linari ha approvato, ieri, tre delibere in cui si approvano i progetti di messa in sicurezza di due monumenti nazionali, il castello Gizzi e il palazzo de Pompeis, e della pregevole chiesa madre di Beata Vergine Maria delle Grazie.
L'approvazione è arrivata dopo un lungo e laborioso iter che ha visto il Comune impegnato sin dalle ore successive al sisma e che ha comportato, negli scorsi mesi, una serie di sopralluoghi e verifiche da parte della Protezione civile nazionale e della Sovrintendenza dei beni architettonici e culturali che hanno seguito la redazione dei progetti, accordandone la relativa accettazione.
Gli interventi, che ammontano ad un totale di circa 300mila euro, prevedono puntellamenti e messa in sicurezza degli elementi strutturali dei edifici storici e per quanto riguarda la Chiesa parrocchiale anche la cerchiatura delle facciate e della due torri (civica e campanaria).
«Finalmente abbiamo ricevuto l'approvazione definitiva dei progetti in data 6 novembre 2009 da parte del vice commissario per la Tutela dei beni culturali Luciano Marchetti, ora aspettiamo una comunicazione che attesti la concessione dei fondi per poter cominciare immediatamente i lavori - ha spiegato il sindaco Linari, che ha sottolineato - Il Comune ha comunque già provveduto alle prime urgenti operazioni di messa in sicurezza, per esempio transennando l'intero perimetro della Chiesa e riducendo le situazioni di pericolo con la rimozione di cordoli, elementi decorativi e cornicioni pericolanti, ma non ha potuto fare di più visto che ognuno dei tre monumenti è sottoposto a vincolo».
Intanto sono stati presentati oltre 100 progetti per edifici classificati con esiti B, C, ed E (fuori dal centro storico) e a breve saranno avviati i necessari ed impellenti lavori di riparazione.
13/11/2009 11.19