Alla ricerca di una nuova sede per la Rai di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2694

PESCARA. Entro i primi mesi del 2010 la nuova amministrazione comunale di Pescara individuerà la nuova sede regionale dell’emittente televisiva.


Nelle prossime settimane cominceranno alcuni sopralluoghi per individuare la dislocazione più idonea per un progetto che non necessariamente dovrà prevedere una costruzione ex novo.
Lo ha annunciato il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia al termine del vertice romano, svoltosi presso gli uffici della Rai di via Mazzini, con il direttore dei Servizi generali della Rai, Marco Brancadoro, il responsabile della Valorizzazione del Patrimonio Rai, Maurizio Cenni, e il direttore della Sede regionale per l'Abruzzo Mauro Trapani.
«Individuare una sistemazione idonea e adeguata per gli studi Rai di Pescara rappresentava uno degli impegni previsti nel nostro programma elettorale – ha ricordato il sindaco Albore Mascia -, un impegno che abbiamo deciso di affrontare all'inizio della nostra consiliatura per dare una risposta concreta a un'esigenza che si trascina da troppi anni».
Da oltre vent'anni si continua a parlare della necessità di individuare una struttura idonea alle necessità dell'Organo di informazione e nel 1992 è stato anche acquistato un terreno ad hoc in via Pantini, a ridosso della pineta dannunziana, in cui localizzare la nuova sede, con la sua relativa previsione anche nel Piano regolatore generale. «Ovviamente», ricorda Mascia, «quel progetto si è fermato, si è arenato negli ultimi sei anni dinanzi ai proclami di un'amministrazione comunale di centrosinistra che aveva annunciato programmi con i soliti effetti speciali, programmi ovviamente mai realizzati. Oggi siamo dinanzi a un'esigenza chiara e non più procrastinabile».
Entro i primi mesi del 2010 la nuova dislocazione sarà individuata in via definitiva.

12/11/2009 8.54