Spara contro una escort ed un trans: arrestato il presunto autore

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3195

PESCARA. E' stato arrestato dalla polizia il presunto autore della sparatoria avvenuta l'altra notte contro una prostituta e un trans brasiliani in via Segantini nella zona di Piazza Duca.

L'uomo fermato dalla polizia è un italo-brasiliano, Leonardo Pilatti, 31 anni, residente a Blera (Viterbo), ma domiciliato in via lago di Bomba a Montesilvano.
Per questi le accuse sono quelle di rapina aggravata, tentata estorsione e violenza privata.
Movente dell'aggressione - è stato spiegato stamattina in una conferenza stampa del dirigente della squadra volante della Questura di Pescara, Francesco Costantini - sarebbero rancori legati al mondo della prostituzione forse ragioni economiche pregresse.
Infatti, la prostituta aggredita, fino a qualche mese fa viveva nella stessa casa dell'amica di Pilatti. Secondo la ricostruzione della polizia, l'uomo avrebbe intimato al trans di seguirlo a bordo della sua moto a casa di un'amica dello stesso trans.
Arrivati dinanzi all'abitazione della donna - una escort con passaporto spagnolo - Pilatti ha sfondato la porta (dopo non aver ricevuto risposta al citofono) e ha aggredito la donna e il trans.
Qui sono stati sparati due colpi in aria con una scacciacani priva del tappo rosso.
Sono stati anche rubati alla escort gioielli e un orologio, non riuscendo a farsi consegnare il denaro. In poche ore dopo aver ascoltato le testimonianze delle due aggredite, gli agenti hanno rintracciato Leonardo Pilatti a Montesilvano e lo hanno arrestato.
L'ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal Pm Giampiero Di Florio.
Si tratta però solo di una primissima ricostruzione anche perché le indagini continuano per fare piena luce sul movente.
Il presunto colpevole si trova nel carcere San Donato di Pescara in attesa che il suo arresto venga convalidato dal giudice.

11/11/2009 13.07

CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK