Politiche Sociali: finanziamento per sostegno a famiglie numerose e badanti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2265

SILVI. La Regione Abruzzo ha approvato e finanziato i progetti di intervento sociale dei comuni dell’ambito territoriale “Costa Sud 1” composta da Atri, Silvi e Pineto.
Il progetto prevede tre tipi di interventi indirizzati al sostegno famiglie numerose (minimo quattro figli), interventi per il potenziamento dei consultori familiari ed interventi per la qualificazione del lavoro delle assistenti famigliari (le cosiddette badanti e assistenti).
In pratica il primo intervento offrirà sostegno alle famiglie residenti sul territorio d'Ambito con un numero di figli pari o superiore a quattro che, all'interno dei tre comuni, sono 135.
Gli aiuti sono sussidi per la riduzione dei costi delle utenze quali energia elettrica, gas, acqua, rifiuti e altri oneri.
Il secondo tipo di intervento, invece, vuole potenziare le attività in corso del consultorio previsto dal piano sociale di zona che offrono sostegno alla mediazione famigliare per le coppie che affrontano la separazione, supporto alla funzione genitoriale, per l'ascolto delle famiglie con presenza di soggetti disabili.
Ma oltre ai consultori saranno potenziati tutti i servizi sociali offerti dalle associazioni che lavorano in rete sul territorio. Il terzo e ultimo intervento riguarda l'aiuto delle persone assistite e di chi le assiste; in pratica, l'obiettivo è quello di sostenere le famiglie che hanno a carico badanti e assistenti per persone anziane e disabili.
Costo totale dell'intervento è di 87 mila euro finanziato dalla Regione Abruzzo per l'80% e dai comuni d'Ambito per il 20%.
Le richieste, per quanto riguarda il comune di Silvi che è ente capofila, possono essere già avanzate chiedendo informazioni presso l'ufficio di segretariato sociale.
Il progetto ha durata di un anno fino a esaurimento fondi.
«In un momento critico come quello che stiamo vivendo – dichiara l'assessore delle politiche sociali Fabrizio Valloscura del comune di Silvi, ente capofila dell'ambito – si punta ad aiutare le fasce più deboli offrendo loro sostegno economico, psicologico e di accompagnamento. Ritengo degno di menzione l'aiuto rivolto a badanti e assistenti perché l'intervento offre aiuti economici ma soprattutto mediazione e integrazione per le famiglie che si servono di queste persone ed inoltre l'intervento di potenziamento delle associazioni che lavorano sul sociale che offrono un supporto prezioso per le comunità».

10/11/2009 15.32