Esalazioni killer nel camper per coppia di terremotati

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2518

L’AQUILA. Avevano paura di nuove scosse e così marito e moglie avevano deciso di prendere un camper dove trascorrere la notte.
Lo avevano parcheggiato nel giardino della loro casa e dormivano lì con una stufetta accessa, a causa del freddo pungente che arriva di notte.
Il gas sprigionatosi dalla stufa questa notte ha ucciso l'uomo, Alfonso Tursini di 64 anni, mentre la moglie è ricoverata in ospedale a L'Aquila in gravi condizioni.
I due vivevano a Paganica in via Madonna d'Appari.
I figli della coppia gestiscono una nota pizzeria in paese e hanno raccontato che i genitori avevano trovato quella sistemazione nonostante la loro casa fosse stata classificata A.
Una classificazione che secondo i due non era corretta: per questo motivo avevano adito le vie legali perchè pensavano che sulla casa incombesse una frana che non la rendeva sicura e quindi classificabile 'E' o 'F'.
I primi a prestare i soccorsi sono stati i volontari della Croce Rosa che si trovano a Paganica.
04/11/2009 12.24