Capitaneria, sequestrati 453 kg di pesce illegale

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

839

ABRUZZO. La direzione marittima di Pescara dal 26 al 29 ottobre ha condotto l’operazione Xiphias.

Sono stati effettuati accurati controlli sulla filiera della pesca sul territorio abruzzese e molisano.
L'attività ha coinvolto 150 uomini della Direzione Marittima, per un totale di 618 controlli.
Sono state elevate 56 sanzioni amministrative per un importo complessivo di 71.520,97 euro.
Le principali sanzioni amministrative sono state elevate per inosservanza della normativa sull'etichettatura (informazioni al consumatore sul prodotto), sulla tracciabilità (documentazione atta a stabilire la provenienza del prodotto) e per il mancato rispetto delle norme igienico-sanitarie.
E' stato riscontrato anche un illecito penale che ha riguardato un ristorante cinese di Termoli dove è stato scoperto che, nonostante venissero somministrati unicamente prodotti congelati, veniva omessa sui menù questa informazione obbligatoria per il consumatore.
Sono stati infine sequestrati 453 kg di prodotto ittico, di questi 388 kg sono stati distrutti in quanto si trattava di prodotto in cattivo stato di conservazione.
Altri 65 kg di vongole sono stati rigettati in mare in quanto prodotto ancora vivo.

02/11/2009 15.09