Anche a Silvi è strage di palme per il punteruolo rosso

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2219

SILVI – Non si placa a Silvi l’allarme del punteruolo rosso. Nell’ultimo mese sono stati diversi gli esemplari di palma colpiti dal temibile insetto.


In piazza Aldo Moro ben 4 esemplari sono stati colpiti dal punteruolo.
Nonostante le cure e i trattamenti molte piante sono state inevitabilmente abbattute. In aumento, inoltre, i casi di privati a cui vengono colpite le palme all'interno delle proprietà. Uno dei problemi maggiori riguarda proprio le palme private, situate all'interno di aree di proprietà recintate, a ridosso di villini o in complessi edilizi, anch'esse colpite dal punteruolo rosso, ma che non stanno subendo alcun trattamento o cura per i costi elevati dei prodotti necessari.
Un fattore che porterebbe a vanificare anche gli interventi del Comune sugli alberi della città.
Il punteruolo rosso è un insetto volatile che passa da una pianta all'altra molto facilmente, .anche a distanza di un raggio di un chilometro.
«A questo punto è fondamentale pianificare interventi urgenti che interessano tutto il territorio- ha dichiarato Gianni Di Febo, consigliere delegato all'ambiente ed ecologia nonché capogruppo PDL in consiglio comunale -. Il Servizio Tutela dell' Ambiente del comune di Silvi ha emesso delle informazioni alla cittadinanza per indicare le procedure da adottare nel caso di piante infette. Sul sito web del comune di Silvi (servizio Silvi on line/documenti/tutelambiente) abbiamo dato tutte le indicazioni opportune da adottare Inoltre – ha concluso Gianni Di Febo – incontrerò i responsabili regionali al fine di chiarire la situazione che si aggrava quotidianamente e chiederò che vengano previste delle coperture finanziarie per gli ulteriori costi che andrebbero a gravare sulle casse comunali. Il punto fondamentale è capire che dobbiamo dare massima priorità agli interventi contro il punteruolo rosso e soprattutto i privati cittadini devono attivarsi immediatamente, nel rispetto delle procedure di legge, al fine di evitare la diffusione dell'insetto su tutto il territorio».

30/10/2009 11.03