Provincia Pescara: approvato piano triennale, opere per 110 mln

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1179

PESCARA. Ammontano a più di 110 milioni di euro gli interventi programmati dalla Provincia di Pescara per i prossimi tre anni col Piano triennale delle opere pubbliche, approvato in giunta.



Gli interventi, illustrati oggi in conferenza dal presidente della Provincia, Guerino Testa, riguardano edilizia scolastica, viabilità e patrimonio, con la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza delle infrastrutture e degli edifici di competenza dell'ente, alcuni dei quali sono in condizioni «decisamente disastrate», e una priorità assoluta sarà assicurata alle frane e ai problemi di assetto idrogeologico.
Le opere - ha specificato il presidente - interesseranno «indistintamente tutta la provincia per cui i lavori programmati risultano omogenei in tutti i comuni del pescarese, senza escludere alcuna zona».
Tra le opere inserite una nuova sede dell'istituto alberghiero, il completamento del parco fluviale fino a Santa Teresa, il completamento della Lungofino, il potenziamento della SR 151 da Cappelle a Loreto, un complesso di interventi nella zona del Voltigno, il completamento della SR 539, a Manoppello, il miglioramento della viabilità nell'area vestina, il secondo lotto della Mare-Monti, i tre ponti sul fiume Saline, il potenziamento del collegamento tra Pescara e Montesilvano Colle e tra Montesilvano Colle e Santa Filomena.
E ancora l'adeguamento sismico degli edifici scolastici, il completamento del Liceo scientifico D'Ascanio e dell'edificio Stella Maris di Montesilvano e un maggiore manutenzione degli istituti scolastici.
Sarà realizzato un censimento degli immobili di proprietà provinciale per valutare se le strutture vengono adeguatamente utilizzate e per capire il rapporto esistente tra costi e ricavi, in modo da predisporre subito dopo un eventuale piano di vendita, attraverso il quale finanziare alcune opere del Piano.
Per quanto riguarda l'iter ci sono 60 giorni di tempo per le osservazioni. Successivamente il Piano approderà in Consiglio.
«La Provincia - ha assicurato Testa - e' aperta a recepire le indicazioni dei Comuni».

27/10/2009 15.25