Frana ad Ortona: pericolo scampato ai Saraceni. Terra anche sui binari

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1851

ORTONA. Ancora una frana ad Ortona ed ancora una volta (per puro miracolo) non vi sono state conseguenze peggiori.


Alle ore 6.00 di questa mattina si è verificato un importante movimento franoso nel territorio del Comune di Ortona, esattamente lungo l'ex SS16 che collega la marina alla località i Saraceni. Si tratta di una strada, questa, che era già stata preclusa al traffico perché interessata, negli anni 70, da un simile evento calamitoso.
Le insistenti piogge della scorsa notte hanno causato una frana che presenta un fronte di circa 40 metri. Per fortuna non sono state interessate le abitazioni private che sorgono nelle immediate vicinanze.
Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, il sindaco di Ortona, Nicola Fratino, i tecnici del Comune e quelli della Ferrovia Adriatico Sangritana.
Il terreno e la vegetazione scesi a valle hanno, infatti, invaso i binari del tracciato ferroviario della Sangritana, usato per il trasporto merci.
Dell'accaduto sono stati informati anche la prefettura e la Protezione Civile regionale.
Al momento la situazione viene tenuta sotto controllo e monitorata costantemente soprattutto perché la pioggia non cessa di cadere.
«Risulta essere ormai improcrastinabile», ha dichiarato il Sindaco di Ortona, Nicola Fratino, «l'opera di consolidamento di questa area. Un intervento che deve essere della stessa portata di quello messo in atto sul Colle di Costantinopoli».
E' noto che il territorio di Ortona è quasi tutto a rischio frane ed alcuni eventi molto importanti si sono già verificati negli ultimi 60 anni.
Un allarme che dovrebbe immediatamente allertare gli enti competenti.

24/10/2009 13.16