Follie d’amore, due arresti a Giulianova e Pescara per estorsione e stalking

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4774

GIULIANOVA. E’ stato arrestato dai carabinieri di Giulianova per estorsione e resistenza a pubblico ufficiale Vincenzo Sallustro, 31 anni di Napoli. A Pescara, invece, manette per una 19enne. A PENNE ARRESTATO RAPINATORE
Il giovane aveva avuto una relazione sentimentale con una donna sposata del teramano, interrotta nel mese di agosto.
Da quel giorno lui non si è dato pace ed ha iniziato a chiederle sistematicamente piccole somme di danaro, minacciandola di raccontare tutto al marito ed anche nel giro delle amicizie.
Così la donna fino a qualche giorno fa ha subito le continue richieste dell'uomo per cercare di tenere in piedi il suo matrimonio.
Ma qualche giorno fa ha capito che forse era più saggio denunciare l'uomo e così ha fatto: in preda alla disperazione si è recata dai carabinieri a raccontare tutto.
Era prevista per ieri alle ore 12.30, in Piazza San Francesco di Teramo, l'ennesima consegna di denaro estorto.
I militari si sono appostati ed al momento della consegna del danaro hanno bloccato l'uomo, che ha cercato di scappare opponendo resistenza.
La somma contante di 30 euro, frutto dell'estorsione, è stata restituita alla donna.
I militari hanno anche accertato che l'uomo in questi mesi si è reso responsabile di “Stalking”, avendo bombardato di sms, telefonate e continui inseguimenti la donna, generandole uno stato di ansia e paura.
Sallustro si trova adesso nel carcere di Teramo a disposizione dell'autorità giudiziaria e in attesa di essere giudicato.

A Pescara, invece, una donna ha perseguitato a lungo un uomo per il quale ha perso la testa, e non e' servita a nulla neppure l'ordinanza del giudice per le indagini preliminari che le impediva di avvicinarsi e di comunicare con lui.
Per questo la giovane di 19 anni di Bussi, A.M., e' stata arrestata dai carabinieri per atti persecutori (stalking).
Gia' nei mesi scorsi la giovane era stata denunciata dopo che la vittima aveva riferito ai militari dell'Arma di essere tempestato da telefonate e sms e di essere oggetto di ingiurie e perfino di un danneggiamento dell'automobile.
Il gip ha emesso a giugno una misura di allontamento che, pero', non ha prodotto effetti: la 19enne ha proseguito con i suoi comportamenti per cui, dopo le nuove segnalazioni dei carabinieri, il giudice ha disposto gli arresti domiciliari.

ARRESTATO RAPINATORE DI PESCARA

PENNE. E' stato individuato e tratto in arresto Alessandro Cremonese, 28enne pescarese pluripregiudicato responsabile della rapina consumata il 1° ottobre 2009 ai danni della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona di Penne.
L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip De Matteis del Tribunale di Pescara su richiesta del pm Di Serio.
L'uomo era entrato nell'Istituto di credito con una parrucca ed occhiali da sole, era riuscito ad impossessarsi di 7.500 euro allontanandosi a bordo di un'autovettura rubata.
Le indagini dei carabinieri, avvalorate da testimonianze assunte sul luogo e dall'esame delle riprese del sistema di video sorveglianza interna, hanno consentito di individuare il responsabile.
Da quanto è emerso Cremonese tentò di compiere una analoga rapina ai danni di altri due istituti di credito del centro vestino, non portate a termine perché le agenzie stavano per chiudere.
14/10/2009 8.54

14/10/2009 8.38