A Pineto il primo comitato di frazione per aumentare la partecipazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1112

PINETO. Nasce il primo comitato di frazione a Pineto con lo scopo di dialogare con l’Amministrazione comunale nell’ambito dell’iniziativa sulla democrazia partecipata.



Si è costituito nella frazione di Mutignano, centro storico pinetese che conta circa 1200 abitanti.
Responsabile del comitato Alfredo Spezialetti che potrà contare sull'appoggio di tantissimi cittadini di Mutignano che hanno approvato l'iniziativa.
Questa mattina Spezialetti assieme ad altri cittadini ha incontrato il sindaco, Luciano Monticelli, nel consueto appuntamento stabilito settimanalmente nel borgo antico di Pineto per avere un contatto diretto con gli abitanti.
Presenti anche l'ex assessore Daniele Costantini, oggi segretario di Sinistra e Libertà, e il consigliere comunale con delega alla partecipazione Marta Illuminati.
Si è parlato appunto della costituzione del comitato, che si riunirà in assemblea per l'approvazione dello statuto già nella serata di mercoledì, e dell'incontro fissato con gli amministratori per giovedì 15 ottobre prossimo, nella sala dell'Auditorium alle ore 21.
Lo scopo del comitato della frazione di Mutignano è quello di portare avanti un discorso relativo alla tutela civica, ambientale e sociale del territorio.
«E' certamente una forma di democrazia partecipata», ha spiegato il primo cittadino, «Mutignano è il nostro centro storico e abbiamo bisogno di avere un rapporto diretto con la popolazione. Quindi ben vengano queste iniziative. Noi vogliamo che siano proprio i cittadini a scegliere ciò che più è necessario per migliorare una frazione, una contrada o un quartiere. La conservazione degli aspetti culturali e storici è fondamentale. Ad esempio vorremmo trasferire l'archivio storico di questa frazione proprio a Mutignano. Ora si trova nei locali del Comune di Pineto. E' nostra intenzione anche quella di ripristinare il vecchio gonfalone, pur mantenendo quello ufficiale, come cimelio storico».
Il rapporto di collaborazione tra ente e comitato dunque sarà alla base per portare avanti il progetto di democrazia partecipata. Tante le ipotesi al momento in cantiere, come quella di vendere l'ex scuola, destinando il ricavato per uno o più progetti che riguarderanno la frazione storica.
Intanto, dai prossimi impegni di maggioranza anche il segretario di Sinistra e Libertà Daniele Costantini, che è di Mutignano, parteciperà alle riunioni di coalizione, pur non facendo parte del consiglio comunale, a conferma della collaborazione all'interno della stessa coalizione.

12/10/2009 13.47