Alla circoscrizione Castellamare apre lo sportello Codici

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

871

PESCARA. Uno Sportello di aiuto e sostegno del cittadino, aperto ogni lunedì dalle 10 alle 13, per denunciare problemi, disservizi, per dirimere piccoli o grandi contenziosi, denunciare abusi subiti o altri disagi.

E' quello che a partire dal prossimo 12 ottobre verrà aperto gratuitamente presso la Circoscrizione Castellamare, nella sede di viale Bovio, grazie a una convenzione stipulata con l'Associazione Codici, un'iniziativa che dal prossimo anno l'amministrazione comunale cercherà di sostenere personalmente per consentire l'attivazione del servizio anche nelle altre sedi di quartiere.
Lo hanno annunciato l'assessore all'Associazionismo del Comune di Pescara Carla Panzino e il presidente della Circoscrizione Castellamare Paolo Tarantelli nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte anche Domenico Pettinari, presidente provinciale di Codici, e i consiglieri di quartiere Benedetto Gasbarro e Alessandro D'Alonzo.
«Il servizio, il primo del genere mai attivato all'interno di un'Istituzione pubblica in Abruzzo, risponde totalmente ai valori dell'associazionismo, del volontariato, della solidarietà e della sussidiarietà orizzontale – ha ricordato l'assessore Panzino -: si rivolge ai più deboli, a quelle fasce sociali che spesso si sentono indifesi di fronte alle piccole angherie quotidiane che subiscono, angherie dinanzi alle quali non hanno gli strumenti minimi di risposta».
E proprio per meglio consentire la difesa delle classi ‘deboli' «abbiamo subito accolto con entusiasmo il progetto proposto da Codici – ha sottolineato il presidente Tarantelli -: il primo ciclo dello Sportello sociale partirà lunedì 12 ottobre e si concluderà intorno al 28 dicembre, ma sicuramente troveremo le risorse per confermarlo nel 2010. In sostanza ai cittadini daremo la disponibilità di avere, all'interno del quartiere, un front office attivo dalle 10 alle 13 al quale rivolgersi come utenti-consumatori, per denunciare, ad esempio, una ‘sospetta' bolletta del gas o della luce, per segnalare un abuso nel contratto d'affitto o un problema personale».
Lo stesso Pettinari ha confermato che «per la prima volta in Abruzzo riusciamo a interloquire con le Istituzioni entrando nelle loro ‘case' a difesa del cittadino. Codici assisterà gli utenti con il proprio team di 15 legali, accollandosi le spese di gestione delle pratiche. I cittadini potranno poi usufruire anche del servizio di assistenza telefonica, chiamando presso la sede del quartiere, al numero 085/4283545, o rivolgendosi alla nostra Sala operativa regionale, in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, aperta tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 20, chiamando il numero 085/77211».


10/10/2009 11.03