Pronto a prendere il treno ma nella valigia ha 800gr di coca

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2568

PESCARA. Aveva una valigia ma era vicino alla stazione ferroviaria. Eppure il fiuto dei carabinieri e della polizia non è stato ingannato.


Poteva sembrare un viaggiatore qualunque anche perché i suoi lineamenti sudamericani parlavano chiaro. Lo scrupolo delle forze dell'ordine però è stato premiato e si è potuto così sequestrare ben 800 grami di cocaina.
E' successo ieri, 9 ottobre 2009, dalle ore 18:00 circa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara, nell'ambito di un servizio di polizia finalizzato al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, hanno effettuato una serie di controlli nei confronti di extracomunitari, vagabondi e persone sospette che abitualmente frequentano l'Area di risulta e la Stazione Centrale o che vi giungono in treno o autobus da varie destinazioni.
Nel corso di questa attività è stato arrestato in flagranza, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Christian Efrain Ampuero Delgado 32enne, cittadino peruviano.
Intorno alle ore 18.30, i Carabinieri hanno notato l'uomo che, con atteggiamento vagamente guardingo, percorreva una delle rampe di accesso ai binari e, con l'ausilio di personale della locale Polizia Ferroviaria, lo hanno sottoposto ad un normale controllo.
Alla richiesta dei documenti l'uomo è apparso visibilmente agitato.
Ulteriormente insospettiti, i militari hanno deciso di procedere a perquisizione personale nei suoi confronti rinvenendo, all'interno della valigia che portava al seguito, due sacchetti di cellophane contenenti circa 800 grammi di cocaina. La droga, sottoposta a sequestro, ha un valore al dettaglio di circa 80.000 euro.
L' arrestato, assolte le formalità di rito, è stato trasferito alla Casa Circondariale di Pescara a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

10/10/2009 11.00