San Cetteo "sotto tono" per rispettare il lutto nazionale

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1926

PESCARA. Oggi l’intera città parteciperà al tradizionale rito della processione del Santo protettore della città, San Cetteo.

«L'intera comunità pescarese», ha commentato il sindaco Luigi Albore Mascia, «si ritroverà in un momento di preghiera, dedicando un pensiero speciale alla comunità aquilana, colpita appena sei mesi fa dal tragico terremoto, ma anche ai fratelli messinesi che domani saluteranno quelle giovani vite spezzate via dalla furia di fiume e fango».
Una festa che quest'anno il Comune ha deciso di celebrare con toni di «sobrietà e compostezza» per la giornata del lutto nazionale fissato proprio per oggi, «la stessa sobrietà che ci ha indotto a rinviare di una settimana la manifestazione del Ciattè d'Oro», spiega ancora il primo cittadino, «e che stasera ci farà aprire la partita di solidarietà organizzata tra le vecchie glorie del Milan e del Pescara con il dovuto silenzio»
I fondi raccolti verranno devoluti per la ricostruzione della mensa dei poveri di Celestino V de L'Aquila, distrutta nel terremoto del 6 aprile.
Oggi la festa raggiungerà il culmine con la tradizionale processione che, come da ordinanza, partirà alle 19 dalla cattedrale cittadina per percorrere via D'Annunzio, piazza Garibaldi, il Ponte d'Annunzio dove la statua del Santo effettuerà la prima sosta per la benedizione del fiume e della città.
Quindi riprenderà il proprio lento cammino lungo via Caduta del Forte, corso Vittorio Emanuele, ponte Risorgimento, con la seconda sosta per la seconda benedizione del fiume, e ancora proseguire in via Marconi, via Conte di Ruvo per far rientro in Cattedrale.
Durante lo svolgimento della manifestazione la circolazione dei veicoli sarà disciplinata dalla Polizia municipale che chiuderà e riaprirà le vie all'occorrenza.
Invece, già dalle 7 sino alle 24 in via dei Peligni, nel tratto compreso tra via Conte di Ruvo e via Vittoria Colonna, sarà vietata la sosta; stesso provvedimento, dalle 14 alle 24, in Largo dei Frentani e dinanzi a via dei Bastioni.
Solo alle 20 scatterà invece la chiusura al traffico con divieto di sosta sull'intera via Bastioni, in via D'Annunzio, nel tratto compreso tra via Conte di Ruvo e via Bastioni, e in piazza Garibaldi, da via dei Bastioni a corso Manthonè.

10/10/2009 9.58