Vasto. Antenna all’Incoronata, la decisione spetta al Comune

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1049



VASTO. Tra qualche giorno scade l'ordinanza di sospensione dei lavori per l'installazione di un ripetitore di telefonia mobile all'Incoronata, ottenuta dopo le proteste dei residenti dello stesso quartiere.
E ora che si farà? E' l'oggetto dell'interrogazione presentata dal Consigliere de Il Popolo della Libertà, Etelwardo Sigismondi, al sindaco Lapenna.
Nel mese di aprile, i residenti dell'Incoronata, avevano più volte protestato, anche scendendo in strada, contro l'installazione di un ripetitore di telefonia mobile all'interno di un terreno privato, nel proprio quartiere.
«Così erano riusciti», ricorda Sigismondi, «ad ottenere un incontro con l'amministrazione comunale e successivamente un'ordinanza di fermo lavori».
«Ora, però – ha incalzato Sigismondi – l'ordinanza sta per scadere, e cosa ne sarà di quell'antenna?»
Si era chiesto di individuare un'area lontana dalle scuole e dalle abitazioni, ma dal Comune, finora, non trapela nulla.
«Vogliamo sapere – ha concluso il Consigliere del Pdl - quali atti e provvedimenti l'amministrazione comunale ha intrapreso o intende intraprendere per dare risposte alle richieste di delocalizzazione dell'antenna della telefonia mobile che stava per essere installata, e cosa intende fare alla scadenza dell'ordinanza di sospensione dei lavori».


09/10/2009 9.50