Corse clandestine cavalli, blitz dei carabinieri, 40 rom espulsi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3046

CELANO. Blitz dei carabinieri di Avezzano all'aviopista di Celano dove si stavano tenendo corse clandestine di cavalli.


Vi sono state sorprese 40 persone di etnia rom - provenienti da centri delle province di Teramo, Pescara, Campobasso, Roma e Frosinone.
Nei confronti delle persone identificate e' stato proposto, al questore dell'Aquila, il rimpatrio con foglio di via obbligatorio, cosi' come contemplato alla normativa in materia.
Il provvedimento emesso impedirà loro di tornare a Celano per i prossimi 3 anni
Nell'operazione sono stati impiegati circa 15 militari che hanno bloccando l'avvio delle competizioni ippiche.
I carabinieri hanno individuato la zona scelta dagli organizzatori e sono entrati in azione prima dell'inizio delle gare, mandando così in fumo la giornata.
Gia' nel giugno del 2008, nell'ambito dell'operazione denominata "The Horse", diretta dalla Procura della Repubblica di Avezzano, con un'inchiesta guidata dal sostituto procuratore della Repubblica di Avezzano, Stefano Gallo, vennero indagate oltre 30 rom molti di Avezzano, ma provenienti anche da province vicine come quelle di Rieti e Frosinone.
Fu scoperto un periodico e sistematico svolgimento di competizioni agonistiche con fantini che disputavano gare presso la zona industriale di Avezzano per consentire scommesse non autorizzate. A novembre del 2008, gli uomini del comandante Michele Borelli, bloccarono inoltre un'altra gara sequestrando due cavalli, sempre nella zona industriale di Avezzano.
Gli organizzatori avevano quindi deciso di spostare "il campo di gara" in zone piu' tranquille, scegliendo l'aviosuperfice di Celano.


06/10/2009 17.26