Più postazioni per i taxi per il divertimento sicuro

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

891

PESCARA. Piazza Unione, piazza Le Laudi e la Rotonda Paolucci: sono queste le nuove postazioni taxi individuate, in accordo con la Cooperativa dei tassisti, e approvate dall’amministrazione comunale di Pescara sul territorio cittadino.
Le tre nuove dislocazioni saranno operative con effetto immediato, non appena gli uffici tecnici avranno completato la segnaletica a terra.
Hanno un obiettivo preciso: «dare un servizio innovativo ai tanti giovani che ogni sera affollano il centro storico o la riviera nord e che magari, rendendosi conto di aver un po' esagerato con i cocktail, potranno scegliere di farsi riaccompagnare a casa con il taxi, già a disposizione sul posto, anziché tornare con la propria auto», ha annunciato l'assessore al Traffico Berardino Fiorilli dopo che la giunta comunale ha approvato la relativa delibera immediatamente esecutiva.
Il provvedimento è frutto di una serie di incontri con l'associazione di categoria dei tassisti di Pescara e delle decisioni assunte dalla stessa giunta comunale.
«In altre parole vogliamo istituire», ha precisato Fiorilli, «un servizio degno delle maggiori città metropolitane avvalendoci della professionalità maturata dai nostri operatori. Non basta: la riorganizzazione del servizio doveva consentirci di soddisfare un'esigenza specifica, ossia l'istituzione di un servizio taxi ad hoc per i più giovani che la sera amano tirare fino a tardi tra i locali del centro storico e, d'estate, anche sulla riviera».
Anche i ristoratori e imprenditori di Pescara vecchia avrebbero manifestato a più riprese la necessità di istituire una postazione taxi fissa a ridosso del quartiere, in piazza Unione, in cui i mezzi fossero reperibili in modo stabile dai frequentatori che, spesso, uscendo da un locale, assonnati, hanno espresso il desiderio di poter tornare a casa a bordo di un taxi.
Sino a oggi, in sostanza, sul territorio di Pescara erano state istituite cinque postazioni taxi, ossia presso la Stazione centrale, presso l'ospedale, l'aeroporto, piazza Primo Maggio e viale Pindaro, a ridosso di piazza Accademia.
Nella nuova delibera le postazioni sono salite a sette.
I nuovi siti saranno operativi non appena verrà completata la segnaletica a terra. E' invece stata soppressa la postazione fissa presso l'ospedale civile in quanto gli stessi addetti al servizio hanno affermato di ritenere più conveniente partire, in caso di chiamata presso la struttura sanitaria, dalla Stazione centrale, impegnandosi però ad attivare il tassametro solo dal punto di prelievo dell'utente.
Intanto l'assessore Fiorilli ha anche annunciato di aver «avviato la costituzione di una Commissione Taxi la quale dovrà ora concordare con la Cooperativa dei tassisti gli orari di servizio da rispettare per ogni postazione, ciascuna con obiettivi e finalità ben differenziati, aprendo anche il dialogo sulla possibilità di prevedere tariffe speciali per incentivare l'uso del taxi da parte dei più giovani».

06/10/2009 9.40