Via Parisina: intervento da 200mila euro per i sottoservizi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

582

PESCARA. «L’amministrazione comunale di Pescara è pronta ad avviare i lavori di sistemazione di via Parisina, la strada che collega la via Nazionale Adriatica sud con via Chiappini».


Arrivano rassicurazioni da parte del consigliere comunale Giuseppe Bruno (Pescara Futura) che è intervenuto sui problemi segnalati da alcuni residenti in via Parisina.
Nel Piano triennale delle opere pubbliche è prevista una spesa di 200mila euro, il progetto è già stato appaltato e, per procedere con l'aggiudicazione definitiva alla ditta vincitrice, il Comune sta attendendo il via libera della Cassa Depositi e Prestiti per l'erogazione del mutuo.
La vera emergenza della strada sarebbe rappresentata dalla necessità di potenziare il sistema fognario per la raccolta delle acque bianche: le buche oggi ben evidenti lungo la piccola arteria stradale, quelle buche che creano non poche difficoltà a pedoni e automobilisti, sono infatti causate dalle carenze della rete dei sottoservizi, ormai insufficienti a soddisfare le esigenze della zona dopo la realizzazione delle nuove palazzine a Colle Renazzo.
Ogni volta che piove via Parisina si allaga e si aprono degli autentici crateri.
«A questo punto», ha spiegato il consigliere Bruno, «prima di procedere con il rifacimento del manto stradale, è sembrato opportuno e improcrastinabile avviare il rifacimento della rete fognaria dal confine con Francavilla al Mare sino al bivio per San Silvestro con la realizzazione di un collettore tra la stessa via Parisina e via Fagiani, un'altra arteria di collegamento tra via Nazionale Adriatica sud e colle Renazzo: la condotta verrà letteralmente raddoppiata, passando da una linea per 400 metri cubi d'acqua, a una nuova tubatura per 800 metri cubi d'acqua. Ricostruita la rete fognaria, i cittadini che attendono da anni tale intervento, potranno riacquisire un po' di serenità e soprattutto, una volta terminata la riqualificazione dei sottoservizi, potremo procedere con il rifacimento del manto stradale, eliminando buche, crateri e voragini».

06/10/2009 9.45