Furto notturno al mercato. Cardelli: «adesso basta»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1711

PESCARA. Sono penetrati all’interno del mercato da una finestrella del piano superiore, hanno tagliato la rete e, una volta entrati, hanno fatto razzia di generi alimentari e qualche spicciolo.

E' il bilancio del terzo furto registrato in appena due mesi all'interno del mercato coperto di via dei Bastioni, a Porta Nuova, in realtà l'ennesimo negli ultimi sei anni.
Un colpo che impone al Comune la predisposizione di un intervento immediato per effettuare almeno le opere più urgenti di protezione della struttura e degli operatori che vi lavorano.
La pensa così l'assessore al Commercio del Comune di Pescara Stefano Cardelli che stamane, non appena allertato dagli esercenti dell'episodio, ha a sua volta informato gli uffici tecnici per decidere le opere da eseguire.
«Il furto dovrebbe essere avvenuto nel corso della notte», ha detto l'assessore Cardelli.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti, eseguita dagli stessi commercianti, i ladri si sarebbero arrampicati fino al secondo piano attraverso il canale di grondaia esterno, sostenendosi attraverso l'idrante e alcune pensiline presenti sul posto.
Quindi hanno infranto la finestra situata al piano superiore, hanno tagliato una rete posta a protezione della stessa finestra e si sono infilati all'interno dove, indisturbati, hanno rovistato e derubato tutti i registratori di cassa, portando via i pochi spiccioli lasciati.
Poi si sono dedicati al cibo: hanno mangiato alcune mozzarelle, come dimostrano i resti abbandonati a terra, e hanno portato via prosciutti, formaggi e salumi.
Tra l'altro hanno rubato anche la borsa di un commerciante, gettando a terra tutti i documenti che vi erano custoditi, per disporre anche di una sacca per portare via la merce.
«Probabilmente sono usciti utilizzando la stessa via usata per entrare», ha detto Cardelli, «e stamane all'alba sono stati gli stessi commercianti a scoprire il colpo che li ha gettati nello sconforto. Purtroppo il mercato di via dei Bastioni continua a essere facilmente penetrabile per le pessime condizioni in cui abbiamo ereditato il manufatto, nella totale assenza di misure di sicurezza e protezione, come avevamo verificato con l'assessore all'Ambiente Isabella Del Trecco appena due settimane fa durante un incontro-sopralluogo svoltosi con gli stessi operatori».
«La struttura di Porta Nuova – ha ancora detto l'assessore Cardelli – avrebbe bisogno di un intervento radicale di ristrutturazione, ma la passata amministrazione comunale di centrosinistra, che nel Piano triennale dei lavori pubblici aveva previsto una spesa di circa 250mila euro, ha cancellato quei fondi prima di lasciare il Comune, dirottando la somma per altri scopi, dunque per il risanamento radicale del mercato dovremo attendere il 2011».
Intanto però già nei prossimi giorni gli uffici tecnici predisporranno le opere di minuta manutenzione, come la sistemazione delle porte, valutando anche la possibilità di installare delle sbarre alle finestre del secondo piano per renderle inaccessibili dall'esterno, ipotesi ventilata dagli stessi commercianti e della quale dobbiamo verificare la fattibilità con i nostri tecnici.
«Il nostro obiettivo», ha chiuso Cardelli, «è quello di restituire fiducia ai commercianti che, dopo sei anni di abbandono totale, sono costretti a fare i conti con una struttura carente che però il nuovo governo cittadino intende recuperare».
05/10/2009 17.26