Via Lago Isoletta: in arrivo 29 appartamenti di edilizia convenzionata

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2854

PESCARA. Il consiglio comunale ha approvato il progetto dell’impresa Riabita per la realizzazione di 29 nuovi appartamenti in edilizia convenzionata in via Lago Isoletta a Porta Nuova.
Il progetto sarà pubblicato sul sito internet del Comune in modo che «tutti i cittadini potranno acquisire informazioni circa la tipologia dei nuovi alloggi abitativi, verificando le case ancora disponibili e i prezzi di vendita», ha spiegato il senatore Marcello Antonelli.
«Il nostro obiettivo», ha continuato l'assessore, «è quello di garantire la massima trasparenza in due settori tanto nevralgici e sensibili quanto quello dell'edilizia e dell'urbanistica che dobbiamo rilanciare dopo le ultime vicende che hanno paralizzato il settore, assicurando, ovviamente, il rigido rispetto delle regole».
L'accordo di programma prevede la costruzione di 16 appartamenti distribuiti in villini a schiera e 13 alloggi in due palazzine, che determineranno un aumento demografico di circa 48 abitanti.
La nuova amministrazione Mascia ha rivisto e in parte modificato gli atti predisposti dalla precedente giunta la quale aveva deciso di reinvestire la provvista finanziaria corrisposta dal privato come contropartita in via Celommi, a diversi chilometri di distanza dal luogo dell'intervento (cosa vietata dalla legge).
Così gli interventi saranno tutti concentrati nella zona di intervento dove verranno dunque utilizzati 165mila euro per riqualificare la rete fognaria, l'impianto della pubblica illuminazione e i marciapiedi nella stessa via Lago Isoletta.
Il progetto rappresenta l'attuazione di un comparto e non prevede deroghe al Piano regolatore come aumenti di volumetrie, altezze o cubature.
«Le uniche deroghe», ha chiarito Antonelli, «sono rappresentate dalle procedure e dalle distanze dai confini. La vera novità, però, è rappresentata dall'iter che d'ora in avanti intendiamo seguire per tali accordi: è nostra volontà chiedere alla ditta proponente di firmare un apposito protocollo d'intesa, che ora diventerà parte integrante della documentazione degli accordi di programma, in cui si impegna a consegnare al Comune la piantina delle unità immobiliari che andrà a realizzare e che l'amministrazione pubblicherà sul sito ufficiale del Comune: in questo modo i cittadini avranno modo di verificare in tempo reale le caratteristiche di ciascun alloggio, il prezzo di vendita e l'eventuale disponibilità, all'insegna della massima trasparenza come ha suggerito anche il capogruppo di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo. Inoltre nel Regolamento sugli accordi di programma in edilizia convenzionata stabiliremo che le migliorie successive all'approvazione non possono superare il 50 per cento del costo complessivo dell'unità immobiliare».

05/10/2009 8.12


Visualizzazione ingrandita della mappa