Cambio della guardia al 9° reggimento Alpini

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2157

L’AQUILA. Si è svolta ieri alla caserma "Rossi" de L’Aquila la cerimonia del cambio del comandante del 9° reggimento Alpini.



Alle ore 10.30, dopo poco più di due anni, il colonnello Andrea Mulciri ha ceduto il comando dell'unità al colonnello Franco Federici, proveniente dal Comando Operativo di Vertice Interforze di Roma e vecchia conoscenza del reggimento abruzzese per essere stato in passato il comandante del battaglione Alpini “L'Aquila”.
Alla cerimonia oltre ad autorità religiose, civili e militari ha presenziato il generale di brigata Claudio Berto, comandante della brigata Alpina Taurinense, da cui il 9° reggimento Alpini dipende. Sarà, inoltre, presente la Sezione Abruzzi dell'Associazione Nazionale Alpini con il proprio labaro.
Al comando del colonnello Mulciri, il 9° reggimento Alpini è stato impegnato in Afghanistan come diciottesimo contingente nazionale a Kabul; ha preso parte alle operazioni ancora in atto “Gran Sasso” e “Strade Sicure”, in soccorso della popolazione abruzzese ed in concorso alle forze dell'ordine, per il controllo del centro storico de L'Aquila e di altri punti sensibili dell'hinterland cittadino a seguito del sisma dello scorso 6 aprile e all'operazione “Giotto 2009” in occasione del vertice dei capi di Stato e di Governo dello scorso luglio.
Nel corso della cerimonia sono state consegnate alcune onorificenze ai familiari del maresciallo capo Luca Polsinelli, vittima di un attentato terroristico in Afghanistan nel 2006, e ai familiari del 1° maresciallo Salvatore Ruggiero, deceduto durante una delle attività di servizio in montagna del reggimento.
Il colonnello Andrea Mulciri andrà a frequentare un corso d'alta formazione presso l'Istituto Alti Studi per la Difesa di Roma.

03/10/2009 10.21