Debiti fuori Bilancio al Comune di Chieti, scatta l'esposto alla Procura

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2197

CHIETI. I consiglieri comunali del Pdl Umberto Di Primio e Mario Colantonio hanno presentato un esposto alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica di Chieti.



I due denunciano presunte discrepanze tra la relazione del collegio dei revisori dei conti del Comune e la delibera predisposta dalla giunta per il prossimo consiglio comunale.
La questione ruota intorno all'esistenza di debiti fuori bilancio nel rendiconto di esercizio finanziario 2008. Ci sono o non ci sono questi debiti?
L'Organo di Revisione del Comune di Chieti, ricordano i due, sulla proposta di deliberazione consiliare avente per oggetto il rendiconto dell'esercizio finanziario 2008 ha segnalato nella propria relazione del 4 settembre scorso la presenza di debiti fuori bilancio dettagliando importi e provenienze.
Il Collegio, si legge nell'esposto, ha censurato l'attività dell'Ente formulando un grave rilievo contabile su tutta la gestione economica del Comune di Chieti nell'esercizio corrente. Ciononostante, nella delibera predisposta per il Consiglio Comunale dalla Giunta, sia nelle premesse che nel deliberato e' scritto: «non risultano debiti fuori bilancio da riconoscere e finanziare a carico dell'amministrazione ordinaria».
«Rilevata tale contraddittorieta' tra l'atto dell'organo di revisione e quello proposto dalla Giunta al Consiglio in merito alla presenza di debiti fuori bilancio - proseguono Di Primio e Colantonio - non puo' che segnalarsi la non veridicita' del contenuto delle delibere rispetto a quanto documentalmente denunciato dall'Organo di Revisione».
I consiglieri chiedono alla presidenza del Consiglio comunale e al segretario generale di voler esibire e consegnare al Consiglio Comunale gli atti attestanti i debiti fuori bilancio riportati a pagina 57 della relazione del Collegio di Revisione e, segnatamente, i documenti consegnati dai vari Settori relativamente alla presenza di debiti fuori bilancio e quelli per i quali gli Uffici starebbero predisponendo il riconoscimento di debiti fuori bilancio.
Inoltre, chiedono che ai lavori del Consiglio comunale siano invitati ad assistere il Collegio dei Revisori dei Conti perche' dia spiegazioni sui rilievi, i Dirigenti di Settore che hanno rimesso le dichiarazioni di assenza di debiti fuori bilancio affinche' confermino tale assunto alla luce di quanto affermato dal Collegio.
Colantonio e Di Primio chiedono alla Procura Generale della Corte dei Conti ed alla Procura di Chieti, di verificare se dai fatti esposti possa emergere un danno erariale per l'Ente, ovvero esistono circostanze penalmente rilevanti.
30/09/2009 10.13