Canosa Sannita, Di Sario: «mantenute le promesse nei primi 100 giorni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1994

CANOSA SANNITA. «Abbiamo mantenuto le promesse», esordisce soddisfatto il sindaco Lorenzo Di Sario, «perchè abbiamo attuato nei primi cento giorni le dieci azioni promesse ai cittadini».

Sono state ridotte del 10% le tariffe della mensa e del trasporto scolastico, con un'ulteriore novità: i buoni per la mensa potranno ora essere ceduti.
E' stata deliberata la riduzione del 30% delle tariffe per lo smaltimento dei rifiuti, che entreranno in vigore dal prossimo 1° gennaio.
E' stato ripristinato il doppio senso di circolazione su via Vittorio Emanuele, è stato attivato il servizio «Comunichiamo con il Comune» che invia gratuitamente ai cittadini interessati sms e - via E-mail - una newsletter contenente le notizie di servizio utili, nonché la Web tv che trasmette in diretta le sedute del Consiglio comunale.
Altra novità è l'istituzione dello «Sportello impresa», gestito da stagisti, che informerà commercianti e aziende sulle opportunità progettuali e di finanziamento disponibili.
L'amministrazione Di Sario ha poi creato una Commissione Agricoltura, organo tecnico con funzioni consultive e di proposta per la soluzione dei principali problemi che riguardano il settore.
Da ottobre, in collaborazione con l'Istituto Inlingua di Pescara, partirà un corso di lingua inglese per i ragazzi delle scuole medie, finanziato dal Comune con una piccola compartecipazione alla spesa da parte delle famiglie interessate. Nella Pinetina che si trova accanto alla Chiesa il Comune ha installato l'illuminazione pubblica, anche per migliorare la sicurezza dei cittadini.
Di fronte al Municipio è stata realizzata un'esposizione permanente di prodotti locali, come vino e olio, cui tutti i cittadini e le aziende possono contribuire per far conoscere ai turisti le prelibatezze del territorio.
Infine, un ambulatorio logopedistico offrirà visite logopedistiche gratuite per prevenire o curare eventuali difficoltà dei ragazzi delle scuole materna ed elementare.
Ma il sindaco Di Sario è andato oltre, «nonostante - spiega - il momento non sia favorevole dal punto di vista economico per enti locali come il nostro, soprattutto in questa regione. Ad esempio, stiamo lavorando per la realizzazione di un secondo impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, che potrebbe portarci risorse finanziarie importanti. A giorni, inoltre, riporteremo l'illuminazione sul campanile e ripristineremo la croce azzurra illuminata sulla Chiesa principale, alla quale noi canosini siamo molto affezionati, che era rimasta spenta per venti anni».

28/09/2009 9.29