Commercio: prove di dialogo tra associazioni e amministrazione comunale

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1018

FRANCAVILLA. «Siamo soddisfatti dell’incontro con l’assessore al Turismo Massimiliano Di Pillo. Riteniamo che l’attuale situazione economica del Comune renda inevitabile una politica di valorizzazione e soprattutto di coordinamento delle iniziative realizzate dalle associazioni locali».
E' quanto ha detto Dino Montefusco Brandimarte, responsabile Confesercenti di Francavilla che dopo lunga attesa ha ottenuto un incontro con l'amministrazione comunale per programmare il futuro del settore.
Nell'incontro la Confesercenti ha proposto di investire molto di più e meglio sulla promozione della città soprattutto fuori dai confini comunali.
«Abbiamo proposto di mettere su carta gli eventi che ciascuna associazione intende realizzare», ha spiegato Brandimarte, «verificare i costi complessivi degli eventi e stabilire quali sono quelli relativi alla pubblicità di ciascun evento in modo tale da poter concentrare tutte le spese relative alla promozione in un unico pacchetto pubblicitario, ribadiamo che su questa idea di marketing territoriale , non basta che le risorse economiche destinate alla promozione degli eventi delle singole associazioni vengano messe insieme, ma occorre che gli Assessori con delega al Commercio, Turismo e Cultura, svolgano il loro ruolo di compartecipazione pubblica e mettano insieme risorse da destinare al pacchetto pubblicitario».
Secondo l'associazione di settore l'incontro con l'assessore Di Pillo deve costituire un punto di partenza e non un evento isolato.
«La città», aggiunge la Confesercenti, «ha urgentemente bisogno di un restyling, il progetto macroarea Francavilla- Ortona apre uno scenario interessante da un punto di vista di investimenti di rilancio attraverso fondi che non gravano direttamente sulle casse del Comune, ma è necessario integrare il grande progetto con dei microinterventi che rendano la città più vivibile. In merito, chiediamo un incontro con il sindaco per capire cosa intenda fare in merito all'arredo urbano, all'illuminazione, alla pista ciclabile, alla sistemazione dei parcheggi, alla cura del verde pubblico e a tutto ciò che dovrebbe rientrare nella “normale amministrazione cittadina”, siamo disponibili a collaborare per realizzare e promuovere non solo il calendario delle manifestazione ma lo stesso territorio Francavillese, vogliamo però avere un quadro più chiaro in merito ad un progetto di città turistica che si intende realizzare».

19/09/2009 11.18