Pescara vecchia: tavolini in strada fino a gennaio

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2857

Pescara vecchia: tavolini in strada fino a gennaio
PESCARA. Gli operatori del centro storico di Pescara potranno continuare a fare ristorazione all’aperto sino al prossimo 6 gennaio, sia a pranzo che a cena.

Lo ha deciso la giunta comunale che stamane ha approvato la delibera di proroga del precedente provvedimento.
La giunta Mascia –come annunciato fin dall'inizio- ha l'intenzione di instaurare un rapporto di «piena collaborazione» con l'imprenditoria locale del divertimento di quella zona della città.
Intanto entro quindici giorni si dovrebbe procedere con l'apertura del cantiere per il rifacimento della pavimentazione.
«Una delibera che ha visto la piena collaborazione di tre assessorati ed è scaturita dallo spirito di concertazione che sta caratterizzando da mesi il rapporto tra amministrazione comunale e operatori di Pescara vecchia», ha ribadito l'assessore Teodoro, «in sostanza a partire da questa sera, 14 settembre, e fino al prossimo 6 gennaio 2010 il centro storico si trasformerà in area totalmente pedonale dalle 12.30 alle 15.30 e dalle 18.30 sino alle 3 tutti i giorni, escluso il venerdì sera e il sabato sera quando l'isola si allungherà sino alle 4».
Nelle altre fasce orarie viene confermata la disciplina della Zona a traffico limitato. Negli orari in cui è in vigore l'isola pedonale è stata confermata l'autorizzazione ai pubblici esercizi del centro storico di collocare sedie e tavoli all'esterno dei locali per la ristorazione all'aperto, «senza però creare intralcio alla circolazione dei mezzi di soccorso, dei pedoni o degli utenti con ridotta capacità motoria».

«Particolare attenzione», ha promesso Teodoro, «andrà prestata in via delle Caserme dove comunque gli operatori dovranno garantire sempre una larghezza minima della carreggiata pari a 3,20 metri. Riteniamo tale provvedimento necessario per consentire ai nostri imprenditori di proseguire quel cammino intrapreso con l'amministrazione per il rilancio della ‘bomboniera' di Pescara nel rispetto delle regole».
Intanto, i lavori per la sostituzione delle oltre 300 mattonelle dissestate lungo tutto il centro storico sono stati affidati, in seguito a regolare gara d'appalto, alla ditta De Leonibus, per un importo pari a circa 40mila euro: in queste ore gli uffici tecnici stanno terminando la verifica dei requisiti ed entro 15 giorni si procederà con l'aggiudicazione definitiva e la consegna del cantiere, che avrà una durata di circa due settimane, lavorando ogni giorno sino alle 17 per poi chiudere l'area di intervento e consentirne l'immediata fruizione agli utenti di Pescara vecchia.
«Nel frattempo già nei prossimi giorni convocheremo un nuovo vertice con gli operatori della zona e con i residenti – ha ricordato l'assessore al Turismo Fiorilli – per concordare l'istituzione del divieto di transito e accesso dei mezzi pesanti per non danneggiare la nuova pietra di Brac che andremo a installare: con gli stessi imprenditori individueremo dei siti di carico e scarico della merce che potranno essere raggiunti comodamente con l'utilizzo di carrelli. Pescara deve fare un salto di qualità, che garantiremo anche con l'apertura del Posto fisso di Polizia municipale in via delle Caserme e con l'individuazione di strutture ombreggianti omogenee che gli operatori potranno installare per la ristorazione all'aperto nei mesi invernali».
Un appalto avviato in meno di 60 giorni.

14/09/2009 16.44