Morti bianche, deceduto operaio della Walter Tosto

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3851

CHIETI. È morto ieri sera alla Walter Tosto Serbatoi di Chieti Scalo un dipendente.

Ennesima vittima sul posto di lavoro. Ieri è accaduto alla Walter Tosto. La vittima è un capo officina di 43 anni: l'uomo è precipitato da una piattaforma mobile ed è morto in ospedale dove era stato trasportato d'urgenza per un forte trauma cranico. Secondo una prima ricostruzione l'incidente è avvenuto per una avaria del braccio mobile.«E' stata una disgrazia, una fatalità, una disattenzione, una responsabilità personale?», si domandano le segreterie Cgil, Cisl, Uil di Chieti che per venerdì prossimo hanno indetto uno sciopero.
«Ha grande responsabilità l'azienda», scrivono i sindacati, «la proprietà, la direzione, chi vi lavora, chi deve controllare, il sindacato. La responsabilità di non aver predisposto una assolutamente sicura organizzazione del lavoro. La responsabilità della mancata verifica di una rigida applicazione dei protocolli di sicurezza, magari di manutenzione degli impianti o delle condizioni psico-fisiche dei lavoratori».
Così non resta altro da fare che incrociare le braccia, per un'ora in tutte le aziende della zona industriale di Chieti Scalo. L'organizzazione dell'ora di sciopero, fanno sapere le segreterie, è demandata alla Rsu di ciascun posto di lavoro).

10/09/2009 12.09