I carabinieri di Chieti sequestrano 8,2 kg di cocaina

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3961

I carabinieri di Chieti sequestrano 8,2 kg di cocaina
CHIETI. Peso della cocaina sequestrata: 8 kg e 250 grammi. Valore commerciale presunto: circa 2,5 milioni di euro (cinque miliardi delle vecchie lire) per migliaia e migliaia di dosi destinate al mercato dell'area metropolitana Chieti-Pescara.
Arrestato un pregiudicato locale, Valter De Lellis, 43 anni, residente a Pescara, ma originario di Città Sant'Angelo, con precedenti per truffa e droga, ex commerciante. L'operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Chieti, eseguita dal Nucleo investigativo del capitano Emanuele Mazzotta, è scattata questa notte poco dopo le 24 al casello di Brecciarola dell'A25.
Nell'ambito dei servizi di controllo del territorio, è stata fermata una Peugeot 206 il cui conducente è apparso subito un po' nervoso.
Insospettiti, i Carabinieri lo hanno perquisito trovandogli addosso due carte di identità originali, una delle quali era evidentemente contraffatta con la sostituzione della foto al posto del legittimo proprietario (di Prato, ma del tutto estraneo alla vicenda).
Il ritrovamento di questi due documenti ha indotto i carabinieri a continuare la perquisizione anche sull'auto ed è stato così ritrovato un vano ricavato dietro il cassetto porta oggetti dove erano custoditi 8 panetti confezionati nel cellophane e con un marchio ben evidente rappresentato da un delfino.
L'uomo è stato immediatamente arrestato, ma ha chiesto la cortesia di avvisare la famiglia per non farla preoccupare per il mancato rientro a casa: non era successo nessun incidente stradale, ma si prevedeva solo un soggiorno nel carcere di Chieti.
La novità del sequestro, al di là del valore ingente, sta nel fatto che l'area metropolitana si va sempre più affermando come mercato di spaccio molto appetito, con un passaggio dei medi fornitori di droga dagli albanesi alla criminalità locale.
Infatti, giusto un anno fa furono sequestrati 12 kg di eroina custodita da tre albanesi, poi c'era stato un altro sequestro di 4 kg di eroina a Chieti e di 9 kg di hashish a Lanciano: oggi il salto di qualità della criminalità locale.
C'è solo da aggiungere che i carabinieri stanno rispondendo allo spaccio di droga con un'offensiva articolata in controlli più serrati sul territorio, soprattutto nelle aree sensibili.
Si tratta di servizi pianificati a largo raggio e a macchia di leopardo che consentono una maggiore attenzione dei siti di passaggio e di spaccio.

s. c. 09/09/2009 13.14