Il concorso estivo: tra Tornimparte e Montereale cercando un dirigente

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1480

TORNIMPARTE. Un concorso contestato al Comune di Montereale espletato in piena estate e in piena emergenza terremoto. Presidente della commissione esaminatrice Ausilia Paravati, segretaria del Comune di Tornimparte.


Tra i tre vincitori la figlia del sindaco di Tornimparte.
I consiglieri di minoranza Giuseppe Caresta, Lorenzo Di Marzio, Caterina Di Ventura e Alessandrina Tresca hanno scoperto tutta la vicenda poco a poco. Quando il quadro è parso loro chiaro hanno denunciato la inopportunità sia della persona chiamata a giudicare, sia i tempi di espletamento del concorso.
La prima prova per un posto da dirigente amministrativo è stato espletato nello scorso mese di giugno. Presidente la Commissione esaminatrice Ausilia Paravati, segretaria del Comune di Tornimparte, e fin qui nulla di strano.
La graduatoria finale vedeva vincitore del Concorso tal Graziani Francesco, secondo tal Pietrucci Pierpaolo, capogabinetto del sindaco di L'Aquila, terza Tarquini Maria Elena, figlia del sindaco di Tornimparte.
«La graduatoria – spiegano i consiglieri di minoranza è valida per tutte le Pubbliche Amministrazioni che vi possono attingere per un lungo periodo di tempo».
E le domande lanciate dai consiglieri d'opposizione sono tante: «Era opportuno», si chiedono, «che il Comune di Montereale indicesse le prove proprio durante l'emergenza sismica? Che scegliesse internet come mezzo di convocazione dei
candidati? Che il segretario comunale di Montereale e Tornimparte fosse il Presidente della commissione esaminatrice giudicando la figlia del "proprio" sindaco?
Che scomparisse qualunque traccia di questo concorso (bando e graduatorie), dal sito del Comune di Montereale?»
Le tracce sul web in questi giorni sono ricomparse ma chi denuncia lo strano episodio non è certo soddisfatto.
Secondo quanto raccontano sempre i consiglieri, inoltre, le prove del concorso sarebbero state rinviate 2 volte e poi indette, attraverso una convocazione sul sito internet del Comune di Montereale, il 15 e 16 giugno 2009.
«Questo ha prodotto l'effetto per cui delle 40 persone che avrebbero dovuto affrontare la prova scritta, se ne siano presentate esclusivamente 5, e solo 3 delle quali sono state ammesse alla prova pratica».
La segretaria Paravati, secondo quanto raccontano ancora i consiglieri di minoranza, negli ultimi mesi era stata anche oggetto di alcune delibere comunali con le quali si era prima deciso, poi annullato, che prestasse servizio al 50% contemporaneamente nei comuni di Montereale e Tornimparte.

05/09/2009 9.24