Camera di commercio, rinnovata la giunta: Ezio Ardizzi non c’è

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2144

PESCARA. Si è riunito ieri sera il secondo consiglio per rinnovare l'organo della giunta camerale di Pescara.


A presiederlo Daniele Becci, nominato lo scorso 5 agosto nel corso della prima seduta di consiglio, coadiuvato dal segretario generale della Camera di commercio Massimo Taschini.
Dopo le operazioni di voto e di scrutinio, è stata nominata la nuova giunta così composta: per il settore artigianato: Pasquale Cameli (Confartigianato), Carmine Salce (Confindustria, Cna), Luigi Di Giosaffatte (Confindustria, in rappresentanza dei trasporti), Samuele Lupidii (in rappresentanza dei consumatori), Gianni Panza (in rappresentanza dei sindacati), Bruno Santori (Confesercenti, in rappresentanza del commercio), Enrico Marramiero (Confindustria, in rappresentanza dei servizi).
Per il settore industriale è stato decretato nuovo membro della giunta Lorenzo Cirotti (in rappresentanza dell'Api - Associazione piccole industrie -) e, infine, per il settore agricoltura, Michele Errico (Coldiretti, in rappresentanza dell'agricoltura).
Antonio Bianchini, amministratore delegato della Brioni, ha rinunciato all'incarico perché inconciliabile con i propri impegni professionali.
Alle urne, tra i componenti del consiglio, primo voto in veste di consigliere dell'ex presidente Ezio Ardizzi.
Inizia così il nuovo corso della Camera di Commercio dopo il passaggio di consegne tra Ardizzi, oggi consigliere anziano, e Becci. Un cambio della guardia non senza scontri e polemiche, poi (pare) risolti. L'ex presidente, infatti, che avrebbe voluto ricoprire l'incarico per la terza volta consecutiva, ha poi preferito non candidarsi.
Ma c'è chi assicura che anche in caso contrario il suo avversario l'avrebbe comunque spuntata.

03/09/2009 8.44