Il Comune mette in riga ambulanti:«rispetto per aiuole e raccolta differenziata»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2401

PESCARA. Sicurezza e legalità saranno i due criteri che il Comune seguirà per la riorganizzazione futura del mercato rionale di viale Pepe.

Il Comune ha infatti chiesto la collaborazione degli operatori commerciali che lunedì prossimo dovranno dare prova «della propria maturità» non invadendo con le bancarelle le due aiuole con i fiori e soprattutto mobilitandosi per la raccolta dei rifiuti utilizzando le attrezzature distribuite dalla Attiva.
In caso contrario dal 10 agosto tutti i commercianti dovranno di nuovo definitivamente scendere dal marciapiede lato sud di viale Pepe.
«L'amministrazione», ha assicurato l'assessore Cardelli, « non vuole vessare le forze produttive della città, ed è disposta a comprendere le eventuali difficoltà organizzative di alcuni operatori: per tale ragione concederemo ancora una chance lunedì 3 agosto».
“Dal 10 agosto – ha aggiunto l'assessore Del Trecco – il direttore della Attiva Del Bianco si occuperà della distribuzione di materiale informativo tra gli ambulanti per mostrare la modalità corretta per effettuare la raccolta differenziata dei cartoni e del materiale in plastica e polistirolo, un'operazione che ci permetterà di dimezzare i tempi oggi destinati alla bonifica di viale Pepe dopo il mercato».
Nel frattempo l'assessore Cardelli ha già riconvocato per giovedì 27 agosto «la prima riunione del Tavolo di concertazione quindicinale per prendere visione insieme della prima bozza relativa al riordino dell'area mercatale con la riassegnazione degli spazi decisa seguendo il criterio dell'anzianità di licenza, come hanno concordato i dirigenti Zuccarini e Vespasiano con gli stessi operatori commerciali. Il Piano, come più volte preannunciato, sarà pronto entro ottobre e terrà conto anche delle risultanze di quel referendum che lunedì cominceremo a ritirare dai commercianti».

IN CENTRO ARRIVANO LE TELECAMERE

«Il centro storico di Pescara tornerà a essere il fiore all'occhiello della città attraverso l'adozione di misure immediate e concrete». Questo l'annuncio degli assessori al Turismo Fiorilli e al Commercio, Cardelli.
A settembre partirà il primo intervento di riqualificazione della pavimentazione con la sostituzione delle 348 mattonelle spezzate.
Poi scatterà il risanamento della golena sud: verrà rifatta l'illuminazione e sarà realizzato il primo arredo urbano coprendo le 44 colonne con le immagini dei Giochi del Mediterraneo.
Ma nel frattempo già nell'ultima settimana di agosto sarà allestito un piccolo cartellone di eventi per riportare gli utenti a Pescara vecchia
«A Pescara è ripreso quel dialogo tra pubblica amministrazione e piccoli imprenditori che purtroppo si è interrotto sei anni fa, lasciando spazio a una parabola discendente che ha danneggiato l'immagine stessa della zona – ha ricordato l'assessore Fiorilli -. Oltre dieci anni fa la riqualificazione del centro storico è stata una scommessa per la vecchia amministrazione comunale di centro-destra, abbiamo creduto e investito sulle potenzialità del quartiere, e oggi crediamo ancora nelle sue risorse».
E poi il capitolo telecamere, hanno detto gli assessori: «il Comune installerà la videosorveglianza nel parcheggio e metterà in funzione o sostituirà gli impianti già posizionati in piazza Unione, operando in collaborazione con gli imprenditori del centro storico ai quali, come da ordinanza, abbiamo chiesto di dotarsi delle telecamere. La videosorveglianza rappresenterà un deterrente, ma soprattutto sarà il segnale di maturità di una categoria di professionisti che da anni chiede di collaborare con le Istituzioni e con le Forze dell'Ordine per garantire sicurezza a residenti e fruitori di Pescara vecchia».

31/07/2009 11.24