Barricato in casa da due giorni, si arrende

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

866

PETTORANO SUL GIZIO. Si era barricato in casa da due giorni dopo aver colpito con un'ascia la porta dei vicini.


Poi ieri, dopo numerose trattative andate a vuoto, i carabinieri sono riusciti a bloccarlo e a farlo ricoverare nell'ospedale di Ancona.
Protagonista della vicenda é un 50enne di Pettorano sul Gizio affetto da tempo da problemi psichici. L'uomo l'altra sera ha cercato di sfondare con un'ascia la porta dei vicini di casa con cui, secondo gli inquirenti, i rapporti non sono mai stati cordiali. Subito dopo si è barricato nella sua abitazione e non ha aperto più a nessuno.
A nulla sono valsi i tentativi degli stessi vicini, e successivamente dei Carabinieri, che sono stati costretti ad allertare il Centro di igiene mentale di Sulmona dove l'uomo era in cura.
Dopo che anche questo tentativo si è rivelato inutile, i militari dell'Arma, insieme ai Vigili del fuoco, hanno deciso di entrare in azione sfondando in rapida successione tre porte prima di raggiungere la stanza dove l'uomo si era rinchiuso.
Il 50enne prima di essere bloccato dagli agenti ha anche tentato la fuga cercando invano di colpire con un coltello i Carabinieri, che però sono riusciti a disarmarlo.
29/07/2009 10.59