Parcheggi sulla riviera, Di Pietrantonio: «confermata ordinanza ignobile»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2181

PESCARA. Quasi quattro ore di polemiche e discussione. Poi alle 22 di ieri il secondo consiglio dell’era Mascia ha visto la fine.


Poco prima, però, la votazione sull'argomento che aveva tenuto banco per tutta la sera, ovvero la mozione presentata dal centrosinistra contro l'istituzione dei parcheggi sul marciapiede lato mare della riviera nord.
21 i voti contrari del centrodestra e 15 favorevoli del centrosinistra e del consigliere Udc Vincenzo Dogali.
Quest'ultimo si è detto favorevole alla realizzazione dei posti auto lungo la strada-parco.
I parcheggi lungo i marciapiedi, provvedimento assunto dal neo sindaco Mascia, dunque resteranno.
Pesante il commento del capogruppo del Pd, Moreno Di Pietrantonio che ha parlato di una conferma «per una ordinanza ignobile».
Soddisfatto, invece, il sindaco che ha contestato aspramente i vari interventi dei consiglieri di opposizione.
Tra i banchi, infatti, c'è stato chi ha suggerito parcheggi di scambio, bus navetta per collegare il territorio al lungomare, parcheggi interrati.
«Belle idee», le ha definite il primo cittadino, «peccato che quella stessa opposizione non sia stata in grado di realizzare uno solo di tali progetti durante gli ultimi sei anni di governo cittadino».
Mascia ha anche cercato di placare gli animi assicurando che quella attuale e solo una «soluzione temporanea e ragionevole», e ha garantito che i parcheggi sul marciapiede, «dall'estate 2010 spariranno per lasciar posto a progetti definitivi».
28/07/2009 11.20