Ritrovato stamattina a bordo di un gommone un uomo disperso in mare

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1320

PESCARA. Una lunga ed intensa attività di ricerca in mare durata tutta la notte e coordinata dalla Capitaneria di Porto di Pescara ha portato al salvataggio, intorno le dieci del mattino di oggi, di una persona alla deriva a bordo di un gommone nella zona delle Isole Tremiti.
L'operazione di salvataggio, perfettamente riuscita e guidata passo passo dalla quattordicesima Mrsc di Pescara, ha visto l'impiego di uomini e mezzi dipendenti dalle direzioni marittime di Pescara e Bari e l'utilizzo del velivolo Atr 42 “Manta 10-02” in servizio al terzo nucleo aereo della Guardia Costiera pescarese, chiamato in causa alle prime luci dell'alba di oggi.
La segnalazione del mezzo in avaria è avvenuta poco dopo la mezzanotte alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Termoli, allertata telefonicamente da un contatto a terra.
Il gommone, impegnato inizialmente nella traversata dalle coste garganiche a San Domino (Isole Tremiti, ndr), era rimasto privo di carburante.
L'imbarcazione, ormai alla deriva, è stata avvistata e soccorsa alle 9.45 a cinque miglia nautiche a nord di Peschici dal catamarano Zenit, impegnato nella tratta di linea Vieste-Tremiti. Lo Zenit ha prestato soccorso all'occupante che successivamente è stato trasportato in buone condizioni di salute alle Isole Tremiti.
Nell'intera operazione sono state utilizzate anche motovedette di Termoli, Vieste ed Isole Tremiti che hanno setacciato le sottoaree comprese tra il litorale molisano, garganico e delle Isole Tremiti. Le autorità marittime locali inoltre, dopo averle avvertite, si sono avvalse anche di una motovedetta dei Carabinieri e di tutte le unità navali private che incrociavano la zona interessata dalla ricerca.

17/07/2009 16.17