Ecco la giunta Di Giuseppantonio:«pulizia e trasparenza nell’amministrare»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

8108

Ecco la giunta Di Giuseppantonio:«pulizia e trasparenza nell’amministrare»
 CHIETI. Buona la prima. Toni misurati del presidente Enrico Di Giuseppantonio alla presentazione della nuova Giunta provinciale.
Volti nuovi -come assessori- (solo il vice presidente Antonio Tavani è consigliere uscente della precedente amministrazione Coletti), rispettati gli equilibri politici del Pdl e degli alleati Udc e Mpa.
Unico cruccio l'assenza del territorio vastese che non esprime rappresentanti: «ma a questo rimedieremo – ha sottolineato il presidente – sia con la mia presenza mensile in un ufficio decentrato della Provincia a Vasto sia con la nomina di due presidenti vastesi a capo dell'Alesa e dell'Ops».
Per il resto molti buoni propositi e citazioni cristiane («la politica è la più alta forma di carità cristiana”) per chiarire che la pulizia e la trasparenza saranno le stelle polari della nuova Giunta.
«Via i nomi degli amministratori, presidente ed assessori, dai cartelloni degli appalti – ha sottolineato Di Giuseppantonio - noi applicheremo la separazione tra la politica e la gestione. Nessuno si intrometterà nelle attività dei dirigenti sia nelle decisioni amministrative sia nelle assunzioni».
Sulle quali, il riferimento è ai lavoratori interinali licenziati, si sta speculando in maniera spregiudicata, secondo il nuovo presidente, che ha aggiunto: «non ci sono i soldi. Lo stato di salute dei conti provinciali è comatoso, ma di questo parleremo in aula ed eviteremo polemiche di principio sulla stampa».
Sul capitolo priorità, in attesa di formalizzare le deleghe durante il primo consiglio previsto per il 18 luglio, i primi cento giorni vedranno la Giunta impegnata su due fronti: capitalizzare il G8 che ha solo sfiorato la provincia di Chieti e incentivare il turismo. Non a caso il primo provvedimento è stato quello di sfalciare l'erba e pulire le strade come biglietto da visita per i turisti.
«Ce la metterò tutta – ha concluso Di Giuseppantonio – così come faranno i miei assessori: tutti ci spoglieremo della nostra appartenenza geografica per essere amministratori di tutti i cittadini di questo territorio, soprattutto dei più deboli».
A benedire l'insediamento una folla di supporter, i coordinatori del Pdl, Fabrizio Di Stefano, e Daniele Toto, l'assessore regionale Mauro Febbo e Antonio Menna per l'Udc.
Sebastiano Calella



LA NUOVA GIUNTA

L'esecutivo, composto da dieci assessori, si e' formalmente insediato con la firma del decreto di nomina e le dimissioni dei nominati dal consiglio provinciale.
Le deleghe saranno assegnate con separato provvedimento entro la prossima settimana, in occasione del primo consiglio provinciale che e' stato fissato per il 18 luglio.
Questi i nomi dei componenti la nuova giunta.

- Antonio Tavani, eletto per il Pdl con 2.332 voti, attuale sindaco di Fara S. Martino, unico consigliere provinciale uscente del centro destra rieletto, il quale rivestira' la carica di vice presidente;

- Nicola Campitelli, Udc, eletto con 1.469 voti, gia' assessore alle attivita' produttive dal 2004 al 2009 al comune di Castel Frentano;

- Eugenio Caporrella, Pdl, eletto con 1.869 voti attuale assessore all'ambiente a Lanciano;

- Daniele D'Amario, Pdl, eletto con 2.314 voti, attuale consigliere di minoranza a Francavilla, gia' assessore comunale dal 1998 al 2008;

- Remo Di Martino, Pdl, eletto con 1.545 voti attuale presidente del consiglio comunale di Ortona;

- Donatello Di Prinzio, Alleanza per Di Giuseppantonio, eletto con 1.231 voti attuale capogruppo di minoranza al comune di Guardiagrele;

- Gianfranca Mancini, unica donna dell'esecutivo, Pdl, eletta con 2.012 voti, attuale consigliere comunale di minoranza di Chieti;

- Alessio Monaco, Mpa, attuale sindaco di Rosello, presidente della comunita' montana Medio Sangro;

- Mauro Petrucci, Udc, eletto con 1.571 voti, attuale sindaco di Ripa Teatina;

- Silvio Tavoletta, Pdl, eletto con 2.295 voti, direttore del Cus dell'universita' d'Annunzio.


Al posto degli assessori entreranno in consiglio provinciale: per il Pdl Nicola Mincone, Etelwardo Sigismondi, Roberto Di Campli, Fabrizio Montepara.
Per l'Udc: Federico Fioriti, Antonio D'Ugo.
Per la lista Alleanza per Di Giuseppantonio: Franco Moroni.
La prima seduta del consiglio sara' presieduta da Enrico Rispoli, eletto con la cifra elettorale piu' alta.

11/07/2009 13.59