Carabinieri "rovinano" le nozze per la seconda volta e arrestano lo sposo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1317



CASTELNUOVO VOMANO. I carabinieri le avevano già rovinato la festa lo scorso 28 aprile quando erano piombati al suo matrimonio e le avevano arrestato il promesso sposo.
L'uomo, un marocchino senza permesso di soggiorno venne arrestato per violazione della Bossi Fini. Per la sposina e gli invitati festa rovinata e tutto saltato.
Dopo poco più di due mesi, però, la donna si era decisamente ripresa e stava per sposare un altro uomo, anche questo di nazionalità marocchina.
Ma anche in questa occasione i carabinieri agli ordini del maresciallo Maurizio Rapagna le hanno rovinato la festa.
Il futuro sposo Afdel Abderrahim, sprovvisto del permesso di soggiorno ed inottemperante al provvedimento di espulsione emesso dal Questore di Teramo il 12 giugno scorso, è stato quindi arrestato prima della celebrazione delle nozze con rito civile in Comune e successivamente è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
Per la donna la speranza che almeno la terza volta le vada bene.

06/07/2009 15.29


[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=20481]IL PRIMO MATRIMONIO ROVINATO[/url]