Di Giuseppantonio: «Coletti ha lasciato una situazione disastrosa».

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

998

CHIETI. «Tommaso Coletti forse non ha Ancora capito che la campagna elettorale è finita e che le bugie dette sono state scoperte». Debiti fuori bilancio per 2 mln di euro.

Così il presidente della Provincia, Enrico Di Giuseppantonio, inizia la replica al suo predecessore che continua a parlare di somme di denaro disponibili nel bilancio provinciale.
«Dal giorno in cui mi sono insediato – prosegue Di Giuseppantonio – mi sono preoccupato di verificare lo stato dei conti della Provincia e subito è emersa la gravità della situazione, che è di forte sofferenza».
Di Giuseppantonio ha fatto anche qualche esempio certificato dagli uffici di Ragioneria: «mancano i soldi per le spese obbligatorie dell'ente, la spesa per gli interinali relativa al mese di giugno non è stata neppure quantificata e quindi non ci sono somme stanziate, sono stati sovrastimati i trasferimenti dello Stato per oltre un milione di euro e, ciliegina sulla torta, sono stati già accertati debiti fuori bilancio per oltre due milioni di euro».
Questo è lo stato reale della situazione finanziaria in Provincia, assicura il neo presidente: «per questo Coletti non continui a dire bugie, che alimentano in maniera del tutto infondata le speranze di lavoratori illusi dalla sua politica clientelare».
Di Giuseppantonio ha poi parlato di «responsabilità morale» di Coletti «delle speranze deluse di centinaia di precari, ma pare non accorgersene per tentare di mascherare la sua amministrazione a dir poco allegra: tuttavia, le bugie hanno le gambe corte e le svelerò tutte, documenti alla mano, in Consiglio provinciale, nel quale porterò la documentazione certificata dello stato del bilancio dell'ente. Ci confronteremo in un dibattito aperto e vedremo cosa risponderà».

04/07/2009 9.17