Progetto-pilota per il "bike sharing" a Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

967

TERAMO. Ieri mattina, nella sede della Regione Abruzzo, a Pescara, si è tenuta una riunione a cui hanno preso parte, oltre al dirigente regionale del Servizio Politiche Energetiche Iris Flacco, gli assessori all’Ambiente della Provincia Francesco Marconi e del Comune di Teramo Rudy Di Stefano.

Oggetto dell'incontro un progetto pilota che, attraverso il coinvolgimento del Comune di Teramo e della Regione Abruzzo, consentirà di realizzare un prototipo di stazione di bike-sharing con pensilina fotovoltaica, da collocarsi nel centro urbano di Teramo anche a scopo promozionale e divulgativo.
Il bike sharing (letteralmente significa condivisione delle biciclette) è uno degli strumenti di mobilità sostenibile che, nei centri urbani, intendono ridurre i problemi derivanti dal traffico e dall'inquinamento.
L'incontro, a cui hanno partecipato anche dirigenti e funzionari provinciali e comunali, è servito per porre le basi di un accordo di programma con il quale la Provincia di Teramo, nell'ambito del Piano provinciale della Mobilità Sostenibile finanziato dalla Regione Abruzzo, si impegnerà a realizzare una stazione di bike sharing nel centro di Teramo, con ogni probabilità all'altezza del parcheggio San Francesco.
I fondi a disposizione della Provincia per realizzare la stazione ammontano a circa 20 mila euro. La progettazione e la costruzione dell'impianto saranno curate, nel rispetto di criteri urbanistico - architettonici, dall'istituto tecnico “Cerulli” di Giulianova, incaricato dalla Provincia, che utilizzerà a tale scopo personale docente ma anche studenti. Il progetto, dunque, avrà risvolti anche didattici.
Il Comune di Teramo si impegnerà invece a realizzare con proprie somme la pensilina fotovoltaica mentre la Regione Abruzzo metterà a disposizione un numero limitato (all'incirca una decina) di biciclette elettriche.
Nelle prossime settimane sono previsti ulteriori incontri per la definizione e la firma della bozza definitiva dell'accordo di programma.
«Teramo sarà città pilota di questo progetto – è il commento dell'assessore Marconi - che noi abbiamo intenzione di potenziare innanzitutto estendendolo alla costa, dove i collegamenti ciclopedonali sono diventati un punto di riferimento della mobilità, e poi proseguendo verso le aree interne».
«La sinergia tra enti locali e Regione – aggiunge l'assessore all'Ambiente del Comune di Teramo Di Stefano – consentirà di realizzare in tempi brevi un progetto pilota di bike-sharing davvero interessante. L'impegno assunto dal Comune è solo il primo passo per uno sviluppo futuro del progetto».

03/07/2009 13.52