Meno 7 ai Giochi, Pescara si prepara e riorganizza il traffico

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2564

PESCARA. Da lunedì si entra nel vivo dei Giochi del Mediterraneo, al Porto turistico nascerà Casa Italia, e l’intera zona di Pescara Porta Nuova sarà mobilitata per l’evento, a partire dallo Stadio Adriatico.
Proprio lì il 26 giugno si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della kermesse sportiva.
Sempre allo stadio si terrà la maggior parte delle gare e degli eventi, anche di spettacolo, connessi, iniziative che interesseranno non solo l'impianto sportivo inteso in senso stretto, ma anche tutte le vie adiacenti.
Tra queste viale Pepe, l'area antistante il PalaElettra e l'intera zona circostante, che in parte verrà anche recintata e trasformata per tre settimane in una sorta di ‘grande villaggio dello sport'.

SPOSTAMENTO MERCATO VIA PEPE

Lunedì prossimo scatterà il trasferimento temporaneo del mercato rionale di via Pepe nella parte sud del parcheggio delle aree di risulta dell'ex stazione ferroviaria.
Circa 350 operatori dovranno traslocare le proprie bancarelle per tre settimane per lasciare spazio alla macchina organizzativa dei Giochi del Mediterraneo 2009 che proprio tutt'attorno allo Stadio allestirà il ‘Villaggio dello sport'.
Non mancheranno problemi soprattutto a causa del divieto di utilizzo di ben 1.200 parcheggi nella mattina di tre lunedì consecutivi.
«Il Comune», ha annunciato Mascia, «ha mobilitato i propri uomini, a partire dalla Polizia municipale, per garantire ad ambulanti e automobilisti il massimo supporto e risolvere in tempo reale qualunque tipo di disagio».
«Chiediamo collaborazione agli utenti», ha detto il primo cittadino, «ai quali facciamo una promessa: Pescara non subirà mai più un tale disagio perché tra le priorità del nostro programma di governo c'è proprio la realizzazione dei parcheggi».
Intanto da giorni è cominciata l'opera di informazione attraverso la diffusione di un volantino divulgativo realizzato dall'Ufficio mercati e che i dipendenti della Cooperativa Alternativa 83 stanno lasciando sui parabrezza delle auto parcheggiate nell'area di risulta,«“e nelle prossime quarantotto ore – ha puntualizzato il sindaco – attiveremo altri strumenti per mettere la città al corrente dell'iniziativa».
Il mercato sarà operativo solo dalle 6 alle 14; alle 14, tolte le bancarelle, entreranno in azione gli uomini della Attiva che effettueranno le operazioni di pulizia dell'area e dalle 16 i 1.200 posti auto torneranno a essere a disposizione della città.
«Per facilitare la bonifica dell'area», ha spiegato il direttore Del Bianco, «consegneremo a tutti gli operatori commerciali dei sacchi in cui conferire i propri rifiuti sin dall'apertura degli stand».
Gli automobilisti che, in possesso di un abbonamento, solitamente parcheggiano sulla parte sud dell'area di risulta, potranno sostare in qualunque altro spazio dell'area di risulta che, nelle ore di mercato, sarà anche dotato di bagni chimici mobili supplementari.
Infine nei tre lunedì mattina è stata predisposta la chiusura del mercato degli extracomunitari, che dovrà restare serrato fino alle 16.

CIBA: «SPOSTARE LUNA PARK SU RIVIERA SUD»

Intanto i balneatori del consorzio Ciba chiedono alla nuova amministrazione comunale di individuare una sistemazione diversa per le giostre che dalla notte scorsa hanno occupato il parcheggio da 500 posti posizionato proprio accanto al teatro d'Annunzio, lungo la riviera sud di Pescara.
«Con l'inizio del fine settimana», spiegano i rappresentanti del consorzio, «centinaia di utenti si ritroveranno imbottigliati in auto sotto il sole sul litorale alla ricerca disperata di uno spazio di sosta, creando problemi e ingorghi inimmaginabili, con gravi disagi non solo per gli utenti della spiaggia, ma anche per i residenti e gli stessi operatori balneari».
«Dalle prime notizie – ha riferito Andrea Lancia, titolare dello stabilimento balneare ‘Mila' e membro del Consiglio Direttivo del Ciba – sappiamo che le giostre sono state autorizzate dalla passata giunta comunale, appena poco prima di lasciare la guida della città. Una decisione assurda e inspiegabile, i cui effetti disastrosi ricadranno pesantemente sull'economia cittadina: i lavori di riqualificazione dei primi 500 metri lineari della riviera sud hanno infatti cancellato centinaia di posti auto, di fatto sostituiti da un largo marciapiede con l'obiettivo di favorire il ‘passeggio'».
Come ha sottolineato il Consiglio Direttivo del Ciba «è evidente che la scelta compiuta dalla passata amministrazione comunale si sta rivelando un clamoroso errore; per tale ragione sollecitiamo immediatamente il nuovo governo cittadino a porre rimedio prima che sia troppo tardi, prima che si verifichino disagi enormi nella viabilità della riviera, prima che sia pregiudicata l'attività stessa del teatro».

DOMANI ULTIMI INCONTRI PER LA GIUNTA

E domani Udc, Lista Teodoro e Popolo della Libertà incontreranno il sindaco Mascia per le consultazioni in vita della formazione della nuova giunta.
Questa sera incontrerà, invece, i vertici della lista Rialzati Abruzzo-Pescara Futura, con il leader Carlo Masci.
Quindi domani si chiuderà la settimana con una raffica di incontri tutti convocati presso la sede del Pdl, in piazza della Rinascita.
«In serata decideremo se sarà necessario un secondo giro di incontri», ha annunciato Mascia, «avendone tutto il tempo visto che, comunque, per la nomina degli assessori, dovremo prima attendere la proclamazione degli eletti. Ma potremmo anche decidere di poter procedere con l'ufficializzazione della squadra di governo».
19/06/2009 17.19