Mascia vuole Grippo, ma solo per pochi mesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1957


PESCARA. Era uno degli uomini di fiducia dell'ex sindaco Luciano D'Alfonso. Oggi Grippo resta in sella, probabilmente solo per qualche mese.
In quanto incarico fiduciario, dopo la sconfitta del centrosinistra il comandante dei vigili urbani di Pescara Ernesto Grippo era pronto a lasciare la postazione di comando.
Ma un dietro front lo farà rimanere al suo posto, non si sa però ancora per quanto.
A chiedere a Grippo di rimanere è stato il neo sindaco Luigi Albore Mascia che ha pensato fosse la soluzione migliore per assicurare il regolare espletamento dei servizi della polizia municipale nel periodo dei Giochi del Mediterraneo e del G8 a L'Aquila.
A 12 giorni dall'inizio dei Giochi e meno di un mese dal summit internazione, infatti, sarebbe stato “pericoloso” fare un cambio.
Con ogni probabilità, quindi, si procederà a un allungamento del contratto fino a fine luglio poi Grippo lascerà e sarà la nuova giunta a fare la nuova scelta.
Ieri mattina Grippo ha già partecipato a una riunione in questura dove si stanno predisponendo tutte le misure di sicurezza.
I contrasti tra il centrodestra e il comandante dei vigili non sono mancati in questi anni, soprattutto per l'accusa di multe selvagge.
Ma Grippo e l'ex D'Alfonso hanno sempre rivendicato l'importanza strategica delle sanzioni per gli automobilisti e i motociclisti indisciplinati.

13/06/2009 12.00