Restano ai domiciliari Alderighi e la moglie. Scarcerato De Arcangelis

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1854

ARRESTI ALLA ASL DI SCAFA. PESCARA. Restano agli arresti domiciliari il direttore sanitario del distretto di Scafa, Riccardo Alderighi, sua moglie Fabrizia Di Domenico, infermiera, impiegata alla Asl di Scafa, e la sua segretaria Nadia Nubile.
Per il gip del tribunale di Pescara, Luca De Ninis, infatti, non e' mutato il quadro accusatorio e ai tre non è stato concesso il ritono in libertà.
Posizione diversa, invece, per Fulvio De Arcangelis, medico e presidente della tredicesima commissione di invalidita' di Scafa.
Al medico sono stati revocati gli arresti domiciliari ma è stato sospeso per due mesi dall'ufficio di presidenza e da componente di tutte le commissioni di invalidità.
Una precauzione necessaria fino a quando tutti gli aspetti della vicenda non saranno chiariti.
Il pm Gennaro Varone -che ha coordinato le indagini negli utlmi due anni- aveva dato parere negativo per i quattro indagati: secondo la pubblica accusa, infatti, non sussistevano elementi favorevoli per il ritorno in libertà.
Nel mirino della procura sono finite alcune irregolarita' relative alla gestione della commisione di invalidità, (riunioni mai fatte, sostiene l'accusa, e punteggi contrattati tra medici e pazienti) all'utilizzo dei badge per le timbrature, ai lavori di manutenzione delle strutture e alle procedure per riparare i macchinari elettromedicali.
Tra le accuse associazione per delinquere finalizzata alla truffa e al peculato.
I quattro, arrestati la scorsa settimana, sono stati ascoltati dal gip e in oltre due ore e mezza di interrogatorio hanno respinto ogni addebito.
Alderighi avrebbe spiegato la sua versione dei fatti: dai quei lavori anomali di idraulica e tinteggiatura fatti da alcuni dipendenti della Asl a casa sua nell'orario di lavoro alle strane assenze da lavoro per dedicarsi alla sua passione per la caccia.
Anche la moglie ha risposto alle domande del giudice, rigettando le accuse a suo carico.
D'Arcangelis, da parte sua, aveva rilasciato dichiarazioni in generale sulle varie vicende, riservandosi di parlarne più dettagliattamente una volta conosciuti gli atti dell'inchiesta.

11/06/2009 16.26

[url=http://www.primadanoi.it/search.php?query=ARRESTI+ALLA+ASL+DI+SCAFA&andor=exact&submit=Cerca&action=results&id=973d5b2b6592834e065cea3ef3e5e81e]TUTTO SULLO SCANDALO DELLA ASL DI SCAFA[/url]