Accoltella il fratello, arrestato per tentato omicidio

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1679




CAPESTRANO. Ha sferrato due fendenti alla coscia del fratello, riducendolo quasi in fin di vita, per questo un uomo di 55 anni e' stato arrestato dai Carabinieri per tentato omicidio con l'aggravante dei futili motivi.
L'aggressore, Giovanni Giancola di 55 anni è stato rinchiuso nel carcere di Sulmona, dove si trova a disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di L'Aquila, Salvatore Campochiaro.
L'uomo ieri sera ha visto rientrare a casa suo fratello Romeo, 56 anni, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno.
Un diverbio nato per futili motivi ha fatto scattare l'ira di Giovanni che ha impugnato un coltello di venti centimetri e ha colpito per due volte la gamba di Romeo.
Questi e' riuscito a trascinarsi fino alla stazione dei Carabinieri, distante 400 metri e poi si e' accasciato al suolo perdendo conoscenza.
I militari, dopo aver allertato i soccorsi, hanno seguito a ritroso le tracce di sangue lasciate dal ferito, trovando in casa l'autore del gesto, ancora con il coltello in mano e gli inequivocabili segni della colluttazione.
Il ferito e' stato prima portato all'ospedale di Popoli e poi a quello di Chieti, dove si trova nel reparto di terapia intensiva con prognosi riservata.

06/06/2009 11.43