La giunta approva il progetto per la nuova sede dell’Anas dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1112

L’AQUILA. La giunta comunale dell’Aquila ha dato il via libera al progetto dell’Anas per la realizzazione della nuova sede compartimentale abruzzese della azienda.

Il provvedimento sarà esaminato domani dal Consiglio comunale – in programma alle 16, ai laboratori di fisica dell'Infn del Gran Sasso – per l'approvazione definitiva.
Il progetto prevede la costruzione di un fabbricato in via Salaria Antica Est (nel quartiere di Pile) su un'area di proprietà della stessa Anas, per una superficie coperta di 1.600 metri quadrati.
«Dopo appena un mese e mezzo dal terremoto – hanno affermato il sindaco Massimo Cialente e il vice sindaco con delega all'Urbanistica, Roberto Riga – la Municipalità è stata nelle condizioni di far ripartire l'edilizia pubblica e, nel contempo, di creare i presupposti perché un importante ufficio regionale, come quello dell'Anas, rimanga nel capoluogo».
«Questa iniziativa – hanno aggiunto Cialente e Riga – fa il paio con l'operazione condotta sugli uffici giudiziari, che ha portato all'insediamento della Corte d'Appello, della Procura generale della Repubblica (unitamente al Tribunale e alla Procura di riferimento, nonché ad altri importanti uffici) nei locali dell'ex comando regionale della guardia di finanza, nel nucleo industriale di Bazzano. Anche queste strutture, dunque, resteranno in città e saranno inaugurate nei prossimi giorni».
L'esecutivo comunale, inoltre, ha approvato la proposta di delibera – anche questa sarà valutata domani dall'Assemblea comunale – contenente i criteri e gli indirizzi per la riapertura delle attività produttive e degli studi professionali inagibili a causa del sisma, che, temporaneamente, potranno essere insediati in locali dichiarati agibili, anche in deroga alla destinazione urbanistica, oppure su terreni, anche agricoli, a determinate condizioni.

20/05/2009 17.21