Prosegue sciame sismico: nuova scossa alle 12.23. «Inagibile scuola De Amicis»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

5111

L’AQUILA. Ennesima scossa di terremoto questa notte nell'aquilano, la dodicesima da inizio settimana. Da lunedì lo sciame sismico, infatti, non dà tregua. Anche oggi scuole chiuse in città. La De Amicis dichiarata inagibile. *LA MAPPA DEI TERREMOTI IN TEMPO REALE




L'AQUILA. Ennesima scossa di terremoto questa notte nell'aquilano, la dodicesima da inizio settimana. Da lunedì lo sciame sismico, infatti, non dà tregua. Anche oggi scuole chiuse in città. La De Amicis dichiarata inagibile.


*LA MAPPA DEI TERREMOTI IN TEMPO REALE





Alle 3.44 di questa notte la terra ha tremato ancora a L'Aquila. Il sisma, registrato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e' stato di magnitudo 1.8. Non ci sono stati danni a persone o cose ma resta alto il livello di tensione per gli aquilani, costretti a convivere con le continue scosse, diurne e notturne.
«Come protezione civile – ha assicurato Bernardo De Bernardinis, vicecapo dipartimento - siamo al fianco di sindaci e cittadini e pronti a intervenire. Ora ci poniamo il problema di capire questo evento che si colloca in una fenomenologia delle zone sismiche italiane. La comunità scientifica conferma che non c'é pericolo - ha aggiunto - perché c'é uno scarico continuo di energia, la situazione è favorevole, ci sono eventi piuttosto intensi, ma non intensissimi che hanno provocato pochi danni».
Per De Bernardinis questa vicenda «deve insegnare due cose: convivere con territori fatti in questo modo, cioé non solo di frane e alluvioni, ma anche di sismicità; mantenere uno stato di attenzione senza avere uno stato di ansia».
E sempre a causa dello sciame sismico sono sospese anche oggi, le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale, asili compresi.
La proroga della sospensione è stata disposta dal sindaco Massimo Cialente «considerato che – è scritto nel provvedimento – è necessario agevolare le operazioni tecniche di sopralluogo», già in fase avanzata nella giornata odierna.
Con altra ordinanza, Cialente ha stabilito la chiusura della scuola elementare e materna “De Amicis”, situata nel centro storico della città, fino alla certificazione del ripristino delle condizioni di sicurezza, a tutela dell'incolumità degli scolari e del personale docente e non docente.
In seguito a un sopralluogo effettuato, infatti, sono stati constatati danni notevoli alle strutture portanti, tali da considerare inagibile l'edificio.
La “De Amicis”, al momento, è l'unico immobile scolastico a essere stato dichiarato inagibile. Altre scuole sono oggetto di analisi approfondita per verificare eventuali danni e la loro la reale entità.
«Devo ringraziare la struttura comunale competente per aver lavorato duramente allo scopo di controllare minuziosamente la stabilità delle oltre 60 scuole del territorio comunale – ha osservato il sindaco Cialente – e altrettanto stanno facendo i tecnici della Provincia, per gli edifici di competenza di questo ente».
Oggi le operazioni di verifica saranno concluse e sarà fatta una valutazione complessiva della situazione. Per quanto riguarda la De Amicis, dove i danni sono considerevoli e non è assolutamente possibile riprendere le lezioni, Cialente ha annunciato di essere alla ricerca di immobili disponibili per consentire il riavvio delle attività didattiche in tempi rapidi.
01/04/2009 11.14

ALLE 12.23 LA TERRA TREMA ANCORA

Prosegue lo sciame sismico in provincia de L'Aquila, con gli strumenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che hanno registrato poco prima delle 12.30 una nuova scossa, di magnitudo 2.5. Le località prossime all'epicentro, secondo quanto reso noto dal Dipartimento della Protezione Civile, sono Collimento, Villagrande e L'Aquila. Dalle verifiche effettuate dalla sala situazione Italia del Dipartimento non risultano al momento danni a persone o cose.
01/04/2009 13.00