Senza stipendi, indetto sciopero al 'San Stefar'

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1512

CAMPOBASSO. La segreteria regionale Molise della Fp-Cgil ha indetto, per il prossimo 6 aprile, uno sciopero dei dipendenti dei centri di riabilitazione "San Stefar" che non hanno ancora percepito la tredicesima mensilità 2008 e gli stipendi di dicembre 2008 e gennaio 2009.


La decisione è stata presa dopo il risultato negativo del tentativo di conciliazione dello scorso 16 marzo presso la Prefettura di Campobasso.
Nella giornata dello sciopero è in programma un presidio presso la sede della Giunta regionale del Molise.
Dopo le azioni dei mesi scorsi nei confronti della proprietà che fa capo al gruppo Villa Pini d'Abruzzo il cui titolare, Vincenzo Angelini, è coinvolto nello scandalo della sanità abruzzese, i sindacati hanno deciso nuove forme di protesta.
«I lavoratori - hanno sottolineato - si rendono conto del disagio che arrecheranno agli utenti delle strutture sanitarie, ma purtroppo questo è l'unico modo per far sentire la loro voce e pretendere che l'imprenditore rispetti le leggi».
«Dobbiamo proseguire nella vertenza contro la proprietà del Gruppo che non paga regolarmente gli stipendi ai lavoratori», è quanto chiede il segretario regionale Cigl Fp Carmine Ranieri. Il segretario chiede anche che si pretenda dalla Regione Abruzzo di conoscere la quantificazione esatta dell'ammontare dei crediti certi ed esigibili che la proprietà vanterebbe nei confronti delle Asl relative agli anni 2005-2008; che si chieda, sempre alla Regione, trasparenza e che imponga alla proprietà di rispettare le leggi ed i contratti collettivi nazionali di lavoro a partire dal pagamento degli stipendi, garantire i livelli occupazionali del personale.

28/03/2009 10.39