Polizia Provinciale: sequestro in un’azienda di Voltarrosto

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1257

ROSETO. L’ipotesi di reato è quella di abbandono di rifiuti pericolosi e danneggiamento ambientale.



Disposto il sequestro di una parte dell'opificio di un'azienda di Roseto, in località Voltarrosto.
Il provvedimento è stato assunto dalla Polizia Provinciale, la quale, in seguito ad un'ispezione sollecitata dalla stessa Polizia Municipale, ha mosso una serie di rilievi riguardanti le procedure di smaltimento di rifiuti liquidi pericolosi.
I reflui della lavorazione, infatti, stando al verbale della Polizia Provinciale, finivano direttamente nel fosso sottostante lo stabilimento, a pochi metri dal fiume Vomano e a pochi chilometri dalla spiaggia.
L'ipotesi di reato è quello di abbandono di rifiuti pericolosi e di danneggiamento ambientale.
La comandante della Polizia Provinciale, Nadia Carletti, ha presentato un rapporto alla Procura che ha disposto ulteriori indagini sia per accertare la natura dei liquidi riversati nel fosso che per verificare il rispetto della normativa sulla tutela della salute nei luoghi di lavoro.

28/03/2009 10.01