Statale 81 Piceno Aprutina, passa la mozione di Di Simone

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

777

PESCARA. L’Ente chiederà a Regione, Anas e Ministero delle Infrastrutture l’ammodernamento della strada.


Il Consiglio Provinciale di Pescara chiederà alla Regione Abruzzo, all'Anas e al Ministero delle Infrastrutture di inserire nei piani di intervento l'opera di ammodernamento della Strada Statale 81 Piceno Aprutina, in particolare nel tratto che va dal chilometro 93+800 al chilometro 98+100.
Lo ha stabilito l'assemblea, riunita nei giorni scorsi, votando all'unanimità la mozione presentata dal Consigliere Enzo Di Simone, presidente della Commissione Consiliare Lavori Pubblici, Viabilità e Politiche Agricole.
Il testo presentato da Di Simone evidenziava la necessità di adeguare il tratto di strada citato, ricadente nel Comune di Penne, per consentire il collegamento fra il centro vestino e la viabilità costiera.
L'intervento, secondo la mozione presentata da Di Simone, si rende opportuno anche alla luce dell'apertura del ponte sulla lungofino in località “fosso della cesta” e di una serie di lavori avviati e di impegni assunti.
Non da ultimo quello del Consiglio Provinciale di Pescara, con deliberazione n. 95 del 15 settembre 2008, per la provincializzazione della strada comunale denominata “Mori-Piccianello-SS.81”, che collega la Statale 81 alla Provinciale lungofino.
«Il completamento dei lavori sulla strada lungofino – ha detto Di Simone – la provincializzazione della strada dei ‘mori', la realizzazione del ponte sul fiume piomba, la programmazione per realizzare tre ponti in prossimità dell'area di Città S.A. Montesilvano, il completamento della variante Est di Penne, rappresentano fatti concreti per il raggiungimento della costa sul versante teramano, quindi se l'Anas e la Regione approveranno la richiesta, il tutto si completerà in tempi brevi. La Provincia, dal canto suo, ha investito le risorse disponibili per completare tutto l'asse viario».
24/03/2009 09.07