Quarantenne denunciato a L’Aquila per atti osceni in luogo pubblico

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1681

L'AQUILA. Nella serata di ieri, la Polizia ha denunciato alla Procura della Repubblica un quarantenne di L'Aquila per atti osceni in luogo pubblico. A fornire la descrizione alcune ragazze.
La segnalazione è partita da alcune studentesse che hanno notato, dalla finestra della loro abitazione, una persona all'interno di un'autovettura in sosta con la luce dell'abitacolo accesa, impegnato in atti di autoerotismo.
Tramite il numero di targa e la descrizione dell'abbigliamento dell'uomo fornita delle testimoni, gli agenti hanno rintracciato B.L., già noto alle forze dell'ordine per numerosi precedenti analoghi.
Il quarantenne, durante l'interrogatorio, ha cercato di eludere le domande, fornendo tuttavia risposte contraddittorie che non hanno convinto gli agenti i quali hanno controllato la sua autovettura.
Il motore ancora caldo ed i passaruota pieni di neve, hanno incastrato il quarantenne che aveva cercato di negare in un primo momento che si trovasse nel luogo indicato.
A seguito della corrispondenza degli abiti e della descrizione somatica, gli agenti hanno accompagnato l'uomo in questura dove è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per atti osceni in luogo pubblico.

m.r. 20/03/2009 11.39