Rom, Forza Nuova: «sequestrate tutto ai Rom entro 10 giorni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2682

MONTESILVANO. Gli esponenti Forza Nuova, con un blitz notturno, ha affisso in città 200 manifesti contro i Rom stanziali. La sezione cittadina ha rivendicato «con estremo orgoglio», l’azione di questa notte e ha lanciato un ultimatum all’amministrazione Cordoma.



La caccia al Rom, lanciata da tempo a livello nazionale, è approdata anche a Montesilvano. Il manifesto, affisso tra via Rimini e via Adige, contiene un messaggio molto chiaro: «carenza di asili, caserme, centri sociali, alloggi popolari e per senzatetto? Sequestrate tutto ai Rom».
Forza Nuova ha chiesto nel comunicato la confisca immediata di tutti i beni immobili dei rom-stanziali di Montesilvano «frutto di attività illecite, con il preciso scopo di donarli a titolo gratuito al Comune vestino».
Il movimento ha lanciato un ultimatum all'amministrazione. Forza Nuova si è detta pronta a passare ad «un secondo livello di protesta, ben più fragoroso rispetto a quello odierno», qualora l'amministrazione non adottasse misure atte ad arginare il fenomeno entro dieci giorni.
La durezza del messaggio, tipica del movimento di estrema destra, sarebbe legata alla scarsità, o addirittura l'assenza, di centri di aggregazione culturale.
Ci sarebbero anche lunghe attese per decine di anziani senza reddito o con totale disabilità che attenderebbero da anni un alloggio popolare.
A detta di Forza Nuova, anche gli edifici scolastici verserebbero nella più completa fatiscenza. Per i senza tetto non ci sarebbe nemmeno un edificio atto ad ospitare i senzatetto.
Invece, ha fatto notare Forza Nuova, con il sequestro dei beni immobili ai Rom «l'amministrazione comunale si ritroverebbe a gestire nell'arco di pochi mesi preziosissimi edifici per la collettività vestina».
Il problema dell'inefficienza politica ed amministrativa quindi potrebbe risolversi confiscando i beni ai Rom stanziali, secondo l'opinione della sezione cittadina di Forza Nuova.
Il comunicato, a firma del segretario Marco Forconi, ha invitato l'attuale giunta a prendere definitivamente atto di una situazione «socialmente catastrofica» in città agendo in sinergia con le forze dell'ordine, «avviando un censimento rigoroso dell'etnìa rom, in maniera tale da semplificare e velocizzare i sequestri di beni immobili di proprietà di coloro che fanno di Montesilvano solo ed unicamente un centro commerciale dell'illegalità».

m.r. 13/03/2009 11.09