Irregolarità elezioni, rigettati dal Tar i ricorsi dell’Idv e del Pd

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1561

L’AQUILA. Sarà esaminato oggi dal Tar dell'Aquila il ricorso dell'Idv relativo alle presunte irregolarità da parte del Pdl nel presentare, nello scorso novembre, la lista per le elezioni regionali.

Il ricorso è stato presentato congiuntamente con l'ex presidente del Consiglio regionale, Marino Roselli (Pd) - non rieletto nell'assemblea a dicembre.
Secondo quella che oggi è la minoranza in consiglio regionale il Pdl consegnò con ritardo, rispetto ai tempi previsti dalla legge, i documenti.
Ma non solo perché secondo quanto si legge i ricorrenti hanno basato i loro rilievi sulla non validità delle firme, in particolare per presunte irregolarità per mancanza di certificati elettorali, fotocopie di certificati elettorali, firme di autentica senza la qualifica di un pubblico ufficiale e la firma autentica senza il timbro tondo del pubblico ufficiale.
Ma probabilmente nemmeno quella di oggi sarà una giornata decisiva Da quanto si apprende, infatti, l'udienza potrebbe essere rinviata.
Infatti, il Pdl ha presentato un ricorso incidentale con il quale chiede al Tar di conteggiare le firme che la commissione elettorale non aveva esaminato considerandole ulteriori e quindi fermandosi a quelle contestate.
A questo punto il Tar, per approfondire la tematica, probabilmente si riserverà la decisione.
A rappresentare le ragioni dell'Idv è l'avvocato romano Sergio Scicchitano, professore universitario e dirigente dell'Idv.
L'Italia dei Valori disse anche di possedere alcuni filmati della Rai, e altri girati con un videofonino, che proverebbero il ritardo della consegna dei documenti da parte del Popolo delle Libertà. Tuttavia queste immagini non sono mai saltate fuori.

11/03/2009 9.20

RiGETTATI I DUE RICORSI

Il Tar dell'Aquila ha rigettato i ricorsi presentati per invalidare le elezioni regionali del 14 e 15 dicembre dello scorso anno, relativi a presunte irregolarita' nella presentazione delle liste da parte del Pdl.
Il tribunale amministrativo regionale ha ritenuto inammissibile uno dei due ricorsi, mentre l'altro e' stato ritenuto improcedibile. Quello ritenuto inammissibile era stato presentato, tra gli altri, dall'ex presidente del consiglio d'Abruzzo, Marino Roselli.
11/03/2009 18.12